Recensione: Il Sigillo degli Eldowin di Laura Iuorio

s3Dopo Il Destino degli Eldowin e La Leggenda degli Eldowin, arriva in e-book Il Sigillo degli Eldowin, ultima fatica di Laura Iorio.

Opera tipicamente fantasy, questo terzo volume della saga richiama, senza ricalcarli ciecamente, tutti gli elementi distintivi del genere letterario d’appartenenza. Si narra delle gesta di una variegata combriccola alla ricerca degli Eldowin, un’antica stirpe di elfi che conviveva pacificamente con gli uomini presso la meravigliosa Azales, città stato del Varlas, rasa al suolo da un oscuro mago.

Il romanzo ha una struttura prettamente corale e, nonostante il vasto numero di personaggi attorno al quale ruota la storia, l’autrice riesce a cesellare con maestria ogni stato d’animo, tanto da delineare un preciso excursus emotivo per ogni sua creatura. I destini dei protagonisti s’intrecciano in una trama estremamente complessa, seguendo un filo narrativo che riesce a mantenersi logico e coerente per tutto l’arco temporale della saga. Un fantasy per lo più scevro da cliché letterari, ai quali la Iuorio fa ricorso di rado e con un approccio del tutto innovativo. Tra i maggiori pregi del romanzo c’è inoltre la capacità di legare senza sforzo la dimensione fantastica a quella del quotidiano: realtà e mito si fondono senza soluzione di continuità.

s1

Cover trilogia della saga degli Eldowin di Laura Iuorio

Attraverso una riuscita caratterizzazione dei personaggi, l’autrice riesce poi a far emergere punti di vista in apparente conflitto tra loro: Eledrel e Laiàl finiscono col rappresentare l’eterna lotta tra ragione e sentimento, tra scienza e fede.

«La consapevolezza che il seme del dubbio instillato dal marito stava ricominciando a germogliare nel suo cuore – nessun disegno, nessun sacro destino, nessuna discendenza divina – la terrorizzava, perché se erano davvero in balia del cieco caso, allora il massacro della Famiglia non era redimibile, la missione di Laiàl poteva essere inutile, il tentativo di salvarlo vano […]» .

Il lettore si trova, dunque, coinvolto da una prosa mai sterile o fine a se stessa, bensì ricca di contenuti e spunti di riflessione.

Le poche pecche riscontrabili – la Iuorio non rinuncia a qualche tòpos letterario un po’ desueto, come la trasformazione dei vampiri in pipistrelli, o il riferimento all’aura di misticismo che circonda la razza elfica e che, alla lunga, finisce col renderla distaccata e poco accattivante – non intaccano tuttavia la linearità e il pregio del racconto, che è intriso di una profonda umanità. Se, infatti, gli elfi risultano a tratti algidi e imperturbabili, gli umani sono al contempo portatori di vizi e virtù e delineati con un sapiente chiaroscuro. Odio e amore, ira e misericordia: sono questi i sentimenti che li accendono e li animano, rendendoli complessi e passionali.

La descrizione degli ambienti è adeguata, consona, funzionale alla narrazione, rafforzata da una scrittura sobria ma efficace, manchevole di quella minuziosa dovizia di particolari che talvolta ha come unico effetto quello di appesantire la prosa.

In sostanza, Il Sigillo degli Eldowin si rivela un ottimo fantasy, per di più made in Italy.

lL’autrice

Laura Iuorio, nata a Cuneo, vive da anni a Milano, dove si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne. Esordisce nel 2001 con il noir di fantascienza Il Sicario, ristampato nel 2004 e attualmente edito da Fanucci e vincitore del premio Solaria 2000 e finalista al Desenzano Giovani. Sempre per l’editore Fanucci, ha pubblicato il romanzo Il Destino degli Eldowin, primo di una saga fantasy, seguito nel 2009 dal secondo volume, La Leggenda degli Eldowin. Sempre nel 2009 esce una nuova ristampa de Il Sicario, in versione riveduta e corretta, e due seguiti col medesimo protagonista, La Caccia e Nel Profondo. I tre romanzi sono pubblicati in un unico volume dal titolo Trilogia del Sicario.

Il Sigillo degli Eldowin - VOTO: 4/5

Anno: 2013 - Nazione: Italia - Pagine: 668 - Prezzo: € 6.50
Autore: Laura Iuorio
Edito da: Amazon/formato Kindle
Traduttore:
Data di uscita in Italia: luglio 2013 - Disponibile in eBook: si

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook