News da J.J. Abrams: The Stops Along the Way

J.J. Abrams è infaticabile.

Nelle sale possiamo ancora vedere la sua piuttosto personale rivisitazione di Star Trek, (Into Darkness -Star Trek), che i puristi contemplano dubbiosi e i fan di Benedict Cumberbatch idolatrano.

Intanto altri progetti partono a raffica nell’agenda di questo talentuoso creatore di film e serie tv che lasciano il segno, come Alias, Lost, Fringe. Appena dismessi gli impegni promozionali per il sequel di Star Trek, Abrams si sta dedicando al film Infinitely Polar Bear, da alcuni definito commedia, da altri dramma matrimoniale, con Zoe Saldana e Mark Ruffalo – l’attore che interpreta il ritroso dott. Banner e il suo alias verdognolo, l’inarrestabile Hulk.

In questo film Ruffalo interpreta un uomo affetto da sindrome bipolare, che smette di curarsi per salvare il suo matrimonio. Di seguito J.J. Abrams passerà alla produzione (la sua Bad Robot, insieme alla Paramount) dell’action/thriller Wunderkind, ambientato negli anni Settanta, che segue le vicende di due cacciatori di Nazisti, uno appartenente alla CIA e un altro al Mossad che, costretti dall’incrociarsi delle loro strade, si ritrovano a collaborare, seppur con riluttanza.

Rod Serling

E fin qui ce ne sarebbe già abbastanza, invece l’ultima chicca è un progetto di là da venire, ma già promettente: Rod Serling, l’autore di quella pietra angolare che fu Ai confini della realtà (The Twilight Zone, 1959), morto trent’anni fa, aveva scritto il suo ultimo soggetto, che la sua vedova aveva definito uno dei suoi lavori preferiti: The Stops Along the Way. Ebbene Abrams, dopo un lungo circuire, ne ha acquistato i diritti e vuole farci una miniserie limitata. Misteriosi sono il contenuto e tutti gli altri particolari. Quest’uomo sa decisamente come tenerci in campana.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook