Arrow 1×21 – The undertaking

Mancano pochi episodi alla fine e il mistero della stagione comincia a prendere forma. Arrow scopre che il suo nemico vero è Malcom Merlyn, capisce il coinvolgimento della madre e deve affrontare di fronte a Laurel i suoi veri sentimenti.

Episodio diretto da Michael Schultz e scritto da Jake Coburn e Lana Cho.

Arrow è sulle tracce di un nuovo cattivo, un gestore di casinò illegali che nel tempo libero rapisce su commissione. Cercando di scoprire chi ha rapito il suo patrigno, Oliver fa infiltrare Felicity, che nel frattempo cerca di fare da paciere nel rapporto tra lui e John, nel casinò. Il piano procede bene fino a quando Felicity finisce nei guai e solo l’intervento di Arrow salva la ragazza. Il cattivo di turno, messo alle strette, rivela che dopo il rapimento Walter è stato ucciso. Intuendo, in parte, il coinvolgimento della madre Moira, Oliver le rivela di aver avuto da un amico dell’FBI notizie della morte di Walter. Moira, sconvolta, corre immediatamente a Malcom per chiedergli chiarimenti e l’uomo le mostra una videocamera che riprende la cella di Walter. Arrow segue la madre e, grazie a Felicity, rintraccia la prigione e libera finalmente il patrigno. In ospedale per le congratulazioni di prassi, si presenta anche Malcom preoccupato che Walter possa aver capito qualcosa sui rapitori. Oliver in ospedale incontra anche Laurel che gli chiede di parlare con Tommy per convincerlo che tra i due non c’è più nessun sentimento, ma Oliver le rivela che è ancora innamorato di lei e lascia la ragazza sconvolta. Oliver decide anche che è il momento di far pace con John per prepararsi allo scontro finale.

Parallelamente a tutta la vicenda principale, l’episodio ci mostra dei lunghi flashback, non dell’isola ma delle settimane prima del naufragio. Questa scelta di mettere da parte l’isola per scoprire di più sulla cospirazione della quale fa parte anche la madre, ci mette al corrente di più informazioni di quanto siano state fatte nel corso di tutta la stagione. Per prima cosa ci viene spiegato meglio il personaggio di Oliver che viene presentato come un bambinone viziato che chiede i soldi al padre per la pizza, vive ancora con i genitori, non capisce la richiesta di Laurel di andare a vivere insieme e, subito dopo, invita sua sorella ad una lunga vacanza in barca, salutando Laurel sul pontile come se nulla fosse mentre dietro l’angolo proprio la sorella è pronta a prendere il suo posto. Un personaggio per il quale non si può provare simpatia e che spiega come Oliver sia maturato nei cinque anni sull’isola per tornare come un uomo completamente nuovo, seppur ferito. Anche sulla cospirazione che era sempre presentata a piccole dosi e senza molte spiegazioni, qui viene rivelato molto. Un gruppo di uomini della città, accomunati da ricchezza, potere e dall’aver perso qualcuno di caro a causa della criminalità locale, stanno organizzando una soluzione drastica per la città: radere al suolo il quartiere più degradato, The Glades, con tutta gente che vi abita. Malcom è a capo di questo piano mentre il padre di Oliver è dubbioso sul fatto di uccidere tanta gente anche innocente. Per questo motivo, Malcom decide di eliminare il socio facendolo sparire con la sua barca dando il via a tutti gli avvenimenti della stagione.

Un episodio, quindi, di svolta, che apre al finale che vedrà, quasi sicuramente, lo scontro tra Arrow e Malcom. La serie, comunque, è stata già rinnovata per una seconda stagione, quindi, bisognerà vedere se gli autori vorranno fare di Malcom il “big bad” di una sola stagione o di una intera serie virtualmente ancora molto lunga. Anche nel rapporto sentimentale tra Oliver e Laurel bisognerà vedere se una relazione è ancora possibile dopo il tradimento di Oliver. Comunque, tanta carne al fuoco per un finale che si preannuncia scoppiettante!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Tags:  , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook