Dawn of the planet of the apes

Prosegue la pre-produzione del sequel de L’alba del pianeta delle scimmie.

Dopo il grande e (per molti versi) inaspettato successo de L’alba del pianeta delle scimmie, la 20Th Century Fox continua la produzione del sequel, Dawn of the planet of the apes. La lavorazione della pellicola, la cui uscita è prevista per il 23 maggio 2014, ha subito alcuni ritardi per le incomprensioni tra il regista designato, Rupert Wyatt (che ha diretto il primo film) e la produzione.

L’attrito tra le due parti si è concluso con l’allontanamento del regista, che ha dichiarato: “Avevo un’idea circa il seguito della pellicola che non coincideva con quella dello studio. Detto ciò, sono stato ingaggiato dalla Fox contro ogni probabilità per L’Alba del Pianeta delle Scimmie. I produttori e lo studio si sono assunti il rischio di puntare su di me. Cosa per la quale sono estremamente grato.”

Al posto di Wyatt è stato ingaggiato Matt Reeves, già regista di Cloverfield e Blood Story, e la sceneggiatura, dapprima affidata a Scott Z. Burns, è stata affidata a Mark Bombak. Pochi i dettagli diffusi riguardo alla trama. La storia dovrebbe essere ambientata quindici anni dopo il primo film e dovrebbe essere incentrata sulla lotta di Cesare per mantenere il potere e su quella di un gruppo di scienziati per sopravvivere.

L’unica dichiarazione rilasciata sulla sceneggiatura è stata di Burns, che ha parlato del suo progetto originario:  “Io e Rupert Wyatt abbiamo lavorato ad una stesura in particolare l’estate scorsa, lui era davvero eccitato e lo ha proposto alla Fox. Lo studio però ha voluto apportare troppe modifiche e le loro strade si sono separate. Ingaggiato un nuovo regista e con un nuovo presidente, pare che lo studio abbia ingaggiato un nuovo sceneggiatore, quindi non so quanto del nostro lavoro sarà riutilizzato. È triste, perchè adoro tutto ciò che intendevamo raccontare, quindi spero che qualcosa sia sopravvissuto o che se ne escano con qualcosa di decisamente migliore.

Il cast è per il momento composto da Andy Serkis (che ritorna nel ruolo digitale di Cesare), Jason Clarke, Kodi Smit-McPhee e Gary Oldman. Quest’ultimo, entrato nel progetto solo di recente, interpreterà il leader di una comunità di umani, ma non sono state rese disponibili ulteriori informazioni sul ruolo. Possibile, ma non ancora certo, un cameo di James Franco, protagonista del primo film.

Vi terremo aggiornati.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook