Divergent – Veronica Roth

Il primo volume di una nuova trilogia: tra libertà e ribellione.

Cercare la libertà attraverso la ribellione, e scoprire così di voler salvare quello da cui si è fuggiti: questo è Divergent. Il libro, apprezzato in America e uscito a Marzo in Italia, è il primo di una trilogia scritta da Veronica Roth. Il secondo capitolo Insurgent, è già uscito in America.

Divergent è un romanzo distopico, apparentemente molto simile ad altri già usciti in questo periodo. Come di consueto, si rivolge a un pubblico ben preciso: gli adolescenti. Ciò è evidente non solo dall’età della protagonista, una sedicenne, ma dalla scelta di uno stile narrativo semplice, scorrevole, veloce, diretto, a volte scontato su alcune dinamiche tra i personaggi. Ciò che porta il libro a un livello più elevato è di sicuro la distopia creata dalla Roth. Siamo lontani dagli autori classici di questo genere, che usavano i propri scritti come metafore socio-politiche della realtà in cui vivevano. Divergent appare più un esperimento antropologico atto a sondare i comportamenti dell’essere umano. In questo libro non c’è un prima, una cronologia, una storia pregressa o un “fuori”. Tutto si sviluppa, almeno in questo primo capitolo, in uno spazio ristretto e delimitato: la città di Chicago e le zone limitrofe. In molte distopie, la nuova società è sorta sulle macerie della precedente ed è nata per correggerne gli errori. Qui la prospettiva cambia, non si cerca di analizzare gli sbagli del passato per non ripeterli, ma ci si chiede quale può essere la società migliore e più equilibrata in cui vivere. È in quest’ottica che nascono le fazioni, gruppi di persone che ritengono una certa virtù la più importante, dinamica e vitale per la società. Abbiamo quindi gli intrepidi, che ritengono il coraggio la qualità necessaria per vivere, gli abnegati che vivono per gli altri, gli eruditi che ricercano nella conoscenza ogni risposta, i candidi, individui dalla rigida morale per i quali la verità è il giusto metro, e infine i pacifici, che rifuggono da qualunque scontro. Ogni essere umano della nuova società sceglie una fazione in base alla propria inclinazione. La scelta viene compiuta al sedicesimo anno di età, dopo aver fatto un test attitudinale che ha lo scopo di mettere in luce le qualità di coloro che vi si sottopongono.

Quello che appare nel libro della Roth è un mondo perfettamente equilibrato, non esiste una “società” o un elemento dittatoriale che decreta ogni cosa dall’alto in maniera spesso criptica e coercitiva. Ogni fazione ha il suo ruolo: gli intrepidi si dedicano all’ordine pubblico e alla difesa della città, gli abnegati, in quanto altruisti, sono al governo e si dedicano ai lavori socialmente utili, gli eruditi si occupano dell’istruzione e del funzionamento della città, i candidi si occupano di tutelare la legge e la giustizia, mentre i pacifici si dedicano alla sussistenza.

Come in ogni distopia esiste però il caso, l’alterazione che minaccia di mettere in crisi le regole sancite. La protagonista, Tris, è proprio questo, l’elemento di rottura, perché in una società in cui ogni persona presenta una sola attitudine prioritaria, lei le ha tutte. Viene quindi etichettata come Divergente, non dovrebbe esistere e la sua vita cambierà definitivamente, perché potrà scegliere di essere ciò che vuole e che ha sempre sognato di essere e questo la porterà a vedere il mondo con occhi diversi.

Non ci sono veri e propri limiti o difetti in questo primo libro che,  senza dubbio, è scorrevole e avvincente. Tutti i personaggi sono ben caratterizzati e con una propria voce all’interno della storia, elemento, questo, che permette di delineare con più forza le peculiarità del mondo creato dall’autrice. Un mondo che affascina e che, nel corso della storia,  rivela tanto i suoi elementi di forza, quanto i meccanismi perversi  e di rottura tipici di ogni distopia.

Un inizio con il botto per Veronica Roth. C’è solo da sperare che l’autrice riesca nei prossimi capitoli a mantenere la stessa forza narrativa e creativa di questo romanzo d’esordio. Per saperlo, però, dovremo aspettare l’uscita del prossimo volume.

Divergent

Autore: Veronica Roth
Editore: DeAgostini
Collana: Le Gemme
Pagine: 480
Prezzo: 16,90

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook