La morte dei re – Bernard Cornwell

L’epica narrazione di Cornwell sul medioevo inglese giunge al sesto capitolo

Mito. Leggenda. Storia. Passioni e vendette. Sono questi gli ingredienti della saga delle Saxon Chronicles. L’epica narrazione di Cornwell sul medioevo inglese, giunta al sesto capitolo Bernard Cornwell, stavolta descrive le atmosfere cupe dell’Alto Medioevo inglese.

La Britannia è devastata dalle lotte di successione alla morte di Alfredo, re Sassone. Protagonista è Uhtred, fedele cavaliere del sovrano morto, sassone di nascita e allevato dai Vichinghi. Egli è vincolato al vecchio sovrano da un giuramento di fedeltà che gli ha impedito, fino a quel momento, di riprendersi ciò che gli appartiene: le sue terre, il suo castello, incamerati dalla Corona.

Con l’avvento sul trono del nuovo re, Edward, le condizioni cambiamo. Uhtred sa che solo con una sua scelta potrà cambiare il corso del destino. Perché una profezia fatta tempo prima da un’indovina, gli ha descritto un futuro drammatico. La morte di sette re e delle donne che egli ama. La posta in gioco per Uthred è molto, molto alta e coinvolge non solo il suo onore, ma anche il futuro della nazione. La nascita di un regno unito e saldo, una monarchia cristiana su suolo inglese esposto alle orde dei Vichinghi e degli invasori del nord…

Con grande precisione storica e un amore particolare per le scene di battaglia, Bernard Cornwell disegna un Medioevo dalle tinte fosche, grazie a una scrittura possente, ricca di descrizioni che affascinano il lettore e lo conducono per mano in un’epoca durissima, dove la scelta di un uomo poteva cambiare il destino di un’intera nazione.

La trama

Al crepuscolo del IX secolo, Alfredo il Grande è in punto di morte, e con lui sembra esserlo anche il sogno di un’Inghilterra unita. Il regno ripiomba inevitabilmente nel caos: all’antica minaccia dei danesi si aggiunge quella dei nobili sassoni, pronti ad allearsi con gli odiati nemici pur di mettere le mani sul potere e impedire al principe Edoardo di succedere al trono. Senza dimenticare la minaccia dei vichinghi da nord… In questo scenario tumultuoso, Uhtred di Bebbanburg, il guerriero sassone cresciuto tra i vichinghi, è stretto in una morsa altrettanto insidiosa, combattuto tra la fedeltà ad Alfredo e il desiderio di recuperare le terre dei suoi antenati. Ha infatti giurato fedeltà al vecchio re, ma non al suo erede, e nonostante gli anni di fedele servizio non è convinto di continuare a lottare per la causa di un’Inghilterra unita e cristiana. Ma deve prendere una decisione, su cui incombe l’ombra cupa di una profezia pronunciata da un’indovina: «Sette re moriranno, e le donne che ami…» Uhtred imbraccerà le armi in difesa della causa di Alfredo il Grande o lascerà che il sogno di un regno finalmente unito cada per sempre nell’oblio?

La morte dei Re

Autore: Bernard Cornwell
Casa Editrice: Longanesi
Collana: La Gaja Scienza
Pagine: 405
Prezzo: Euro 18,80
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook