Arrow – 01×03 – Lone Gunmen

Arrow non è più l’unico vendicatore in città

Deadshot uccide grazie ad una mira infallibile e al curaro. Anche questa settimana la regia è affidata a David Barrett.

Oliver Queen, sotto le mentite spoglie di Arrow, continua a sfoltire la sua lista di ricconi da punire. Arriva così nella residenza di un imprenditore che ha fatto morire tante persone per incendi causati da rilevatori di fumo non funzionanti. Nel momento, però, in cui affronta il cattivo di turno, questo viene ucciso da uno sparo al cuore e Arrow è costretto a fuggire ferito ad una spalla. Tornato nel suo rifugio, Oliver si rende conto di essere stato avvelenato dal proiettile e corre a mangiare delle foglie nascoste nel baule che contiene i suoi averi dall’isola. Dopo aver perso conoscenza, grazie ad un flashback veniamo a scoprire ancore qualcosa sull’isola e sul misterioso arciere che lo salva dalla ferita dandogli un intruglio di erbe locali. Risvegliatosi nella caverna, Oliver tenta una fuga ma rimane intrappolato in una rete e l’arciere lo libera affermando che ci sono altre persone sull’isola, molto pericolose.

Tornati al presente, Oliver prosegue le sue ricerche per trovare il cecchino e si rivolge alla mafia russa, di cui scopriamo far parte, con tanto di tatuaggio di riconoscimento. In uno scontro spettacolare nello spazio ristretto di una camera d’albergo, Arrow affronta Deadshot ma non riesce a fermarlo. Intanto anche la vita familiare prosegue con la sorella che si mette continuamente nei guai con la legge per ottenere attenzione, la scoperta (forse) che il suo miglior amico ha avuto una relazione con la sua ex fidanzata, e un’asta che sembra essere il momento migliore per un nuovo colpo di Deadshot.

Oliver si rende conto che non può proteggere tutti in solitudine ed è costretto ad avvisare la polizia, nella figura del padre di Laurel, dei piani di Deadshot. Nell’affollato evento Deadshot colpisce ancora e Arrow lo affronta in uno scontro mortale che termina con una freccia nell’occhio del nemico, ma nello scontro rimane ferito John, la guardia del corpo di Oliver, che è costretto a portarlo nel suo rifugio segreto per salvarlo.

Anche questo episodio di Arrow conferma quanto di buono la serie ha mostrato fino ad ora: regia e fotografia molto curate, diverse scene spettacolari, una trama che continua ad arricchirsi verticalmente e orizzontalmente, un protagonista che mette in mostra il suo fisico scolpito appena può.

In particolare questo episodio sviluppa il presente con pochi flashback e con lo sviluppo ulteriore del personaggio di John. Infatti, per Oliver è sempre più complicato liberarsi della sua guardia del corpo e proprio per questo progetta di aprire un locale sopra il suo rifugio segreto per avere una scusa alle sue sparizioni notturne. Il ferimento di John, comunque, apre nuovi scenari e, forse, un nuovo alleato.

Da segnalare che la serie è stata intanto confermata per una intera stagione, visto il successo di pubblico e critica.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Tags:  , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook