True Blood 5×04 “We’ll Meet Again”

In questo episodio sono presenti alcuni momenti coinvolgenti, di quelli che ci fanno amare True Blood, ma fa nascere anche molti dubbi sulle scelte narrative della HBO.

Mentre nella sede dell’Autorità il Guardiano, interrogando Nora, riesce a scoprire chi è il traditore e l’inquietante vampiro-bambino incontra la vera morte, Eric e Bill si interrogano su chi sia, fra le quattro persone che sapevano di Russell Edgington, quella che ha tradito e l’ha liberato.

Eric interroga Pam, ma crede alla sua buona fede. Anche noi spettatori tenderemmo a crederle, anche grazie a tutti i flashback che ci hanno mostrato la sua vampirizzazione, le origini del suo rapporto con Eric, ma anche grazie al pathos con il quale ci è stata presentata in pena per il suo creatore – la lacrima di sangue che scende, lei dormiente, sul suo trucco perfetto –, però il risultato finale del suo confronto con Eric, cioè la sua liberazione, nonché il suo comportamento con Tara, quando, dopo averla salvata, la costringe a nutrirsi da un’umana, sembrano messi lì apposta per farci dubitare di lei.

Con tanto amore e fedeltà verso il suo creatore è possibile che sia lei ad aver tradito? Può nascondere un mondo diverso dietro la sua abnegazione? Forse questo è lo snodo di trama più interessante.

Jason e Jessica intanto scoprono un rapporto che somiglia all’amicizia e alla devozione reciproca. È significativo che questo accada quando Jason è abbandonato dal suo amico di sempre, Hoyt. Come dire che l’evento più avventuroso e stupefacente per il nostro sexy Jason è l’amicizia femminile?

Ritorna il mondo delle fate. La sua comparsa nelle scorse stagioni aveva fatto arricciare parecchi nasi. La domanda è: a che serve? Vi sono legati Jessica, per quel tizio dal profumo arrapante che aveva inseguito nella scorsa puntata, e Jason, che al party segreto delle fate scopre di avere già delle conoscenze. Infatti incontra Hayley, la cugina Stackhouse, che si lascia sfuggire un segreto di famiglia: i genitori di Sookie e Jason sono stati assassinati dai vampiri.

E Sookie dovrebbe aver bisogno di ripararsi lì? Non sembra proprio che abbia bisogno del mondo delle fate: l’“angelo della morte”, come l’ha definita Lafayette, in effetti sembra cadere sempre in piedi, nonostante la tristezza, gli errori, la solitudine. C’è sempre qualcuno disposto a morire per proteggerla. Sookie infatti si dispera, si salva dall’attentato stregonesco, si ubriaca, bacia con grande entusiasmo Alcide… e ci vuole fortuna che proprio in quel momento Eric e Bill stiano guardando! La crudele definizione di “angelo della morte” che tanto ferisce miss bontà viene proprio da Lafayette o è la forza primigenia opportunamente nascosta in lui che tira fuori il suo peggio? Diciamo che ha qualche problema con un alter ego malvagio dal trucco un po’ troppo carico. Ma questa linea narrativa con chi si giocherà, ora che Jesus non c’è più? Con Sookie? Amiamo Lafayette, ma…

Il problema di guerra e di commilitoni folli di Terry Bellefleur non si sa dove porti, con il suo filone tragico che poco si amalgama al resto. Ennesima storyline è quella di Sam e dell’uccisione dei suoi amici mutaforma: tutte queste linee narrative si intrecceranno col resto prima o poi?

Ricapitoliamo:

1. abbiamo il mondo delle fate che si impatta coi vampiri;
2. l’Autorità che si arrabatta politicamente coi terroristi Sanguinisti, e così almeno Eric e Bill hanno qualcosa da fare, con un nemico di seconda mano come Russel Edgington;
3. Licantropi e mutaforma che continuano la loro faida, presumibilmente;
4. la stregoneria che minaccia Lafayette.

Trasversalmente, nella lotta fra bene e male, Sookie ritorna a dire la verità e a fare la cosa giusta, Tara e Lafayette soccombono alle loro identità oscure; Bill ed Eric si danno al bromance e Sam poverino le busca sempre. Non è probabile che alla HBO stiano navigando a vista, ma diciamo che una trama unitaria che inglobi le varie, troppe, sottotrame ancora non si riesce a intravedere.

True Blood nella scorsa puntata aveva fatto riunire i personaggi principali, come a ribadire i legami fra di loro: al Merlotte il dramma della scelta di Sookie riguardo a Tara era stato fronteggiato dal gruppo, cioè Lafayette, Sookie, Tara, Sam e Arlene. In questo nuovo episodio ancora le linee si allontanano dal centro e noi perdiamo il conto di quanti personaggi dobbiamo seguire. Un accenno soltanto del rapporto fra Bill, Eric e Sookie ritorna, giusto per farlo dolere un po’.

Rumors allarmati raccontano di Sookie incinta di Alcide: le immagini raccapriccianti di una neonata fatina con l’ipertricosi o di un piccolo licantropo con una passione per le Lelly Kelly premono negli incubi notturni dei fan. Che dire? Speriamo bene!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook