Ritorna la Donna Bionica!

Su Italia2 dal 26 Luglio, ogni giovedì alle 23, torna The Bionic Woman.

I just thought it was cool that a girl could do that.” (Penso solo che sia figo che una ragazza possa fare questo) questa frase la pronuncia un ragazzino che vede la protagonista di questa serie della NBC compiere un’impresa impossibile per la forza umana. Qui sta il risvolto neofemminista alla base dell’idea di The Bionic Woman.

La serie, creata da David Eick come produttore esecutivo, insieme a Laeta Kalogridis e Jason Smilovic, è però un remake. Qualcuno non proprio giovanissimo infatti si potrà ricordare della vecchia serie dallo stesso titolo degli anni Settanta, “La donna bionica” (The Bionic Woman), creata da Kenneth Johnson e basata sul romanzo Cyborg di Martin Caidin. Nacque come spin-off dell’ancor più famosa serieL’uomo da sei milioni di dollari. L’idea degli innesti bionici all’epoca era fantascientifica, ora è solo una lieve esagerazione rispetto a quello che la scienza davvero ha ottenuto in campo protesico. il fascino era quello della tecnologia che forniva agli esseri umani forza superiore e capacità degne di un robot.

Nella versione femminile della storia, il personaggio di Jaime Sommers (la donna bionica), interpretato all’epoca dall’attrice Lindsay Wagner, ottenne notevole successo tanto che la serie, il cui primo episodio era stato trasmesso negli Stati Uniti nel gennaio del 1976, si rinnovò per tre anni.

Nel 2007 la NBC ha prodotto questo remake della serie, Bionic Woman, con protagonista Michelle Ryan. Della versione madre è rimasto ben poco, a parte il nome della protagonista e il fatto che gli impianti bionici erano conseguenza di operazioni chirurgiche avveniristiche, necessarie per salvare la vita in pericolo della donna, che era incorsa in un incidente. Nella nuova serie infatti il suo fidanzato era lo scienziato che lavorava presso questa agenzia paragovernativa, la Berkut Group, interessata a creare superagenti.

La giovane Jaime, dopo un iniziale rigetto violento della situazione, accetta di collaborare con l’agenzia, ma alle sue condizioni, tenendo conto che fa la barista e ha una sorella minore a cui badare. Nella serie si ritrovano alcuni attori della ben più famosa e longeva “Battlestar Galactica“, creata anche quella da David Eick.

Dopo il successo dei primi episodi, negli USA, la serie andò scemando, anche a causa dello sciopero del sindacato degli sceneggiatori che all’epoca paralizzò la televisione americana. Sono andati in onda alla fine solo otto episodi, e nel marzo 2008 la NBC sospese ufficialmente la serie.

Ora Mediaset ha deciso di riproporcela: dal 26 Luglio su Italia2, ogni giovedì alle 23.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook