Don’t cry, True Blood is back!

True Blood 5×01: Turn! Turn! Turn!

In questo primo episodio, tanto atteso dai numerosissimi fan di questa torbida serie della HBO, le vicende di Sookie & Company si susseguono a ritmo a dir poco vertiginoso. 

Nelle ultime scene della puntata finale della quarta serie avevamo assistito alla scena sconvolgente (e anche parecchio splatter) di Debbie che veniva colpita per difesa da Sookie e Tara che intercettava il proiettile di rimando che doveva colpire la bionda protagonista. Insomma, la cucina della nonna buonanima era letteralmente inondata di sangue e residui cerebrali. Il dubbio principale, per questa prima puntata, potrebbe riassumersi dunque così: sopravviverà la povera Tara? In uno show che parla di vampiri, secondo voi? Comunque Sookie e Lafayette, pieni di orrore davanti allo scempio che il proiettile ha fatto di Tara, vengono interrotti da Pam che vorrebbe lasciare un messaggio per Eric… Aspetta, Pam? Un vampiro! Perché non farle trasformare la morente Tara? I dubbi se la suddetta vorrebbe o no la trasformazione durano un attimo, solo che Pam non è esattamente la Fatebenefratelli: vuole qualcosa.

“Ti dovrò un favore” si sbilancia Sookie e dopo un po’ di trattative, mentre i fluidi di Tara la abbandonano, il patto è fatto. Pam concede il suo sangue e Lafayette e la nostra mezza fata scavano una fossa per sotterrare insieme le due. Questo nonostante Pam abbia fatto notare che la testa di Tara è mezzo scoppiata e quindi la sua integrità mentale potrebbe essere in dubbio. E si aspetta. Se Tara riuscirà a tornare, sarà ancora la cara, vecchia, ringhiosa Tara? Intrecciate alle altre vicende, vengono narrati i momenti solitari di Lafayette e di Sookie in questa attesa dolorosa, che danno ai due attori la possibilità di esprimersi in interpretazioni notevoli. Non riescono nemmeno a farsi una reale compagnia e si perdono ognuno nei ricordi: lei ritorna con la mente alla Tara ragazzina che la difendeva sempre dai suoi coetanei che la trovavano diversa; e Lafayette soffre pensando a Jesus. Anna Paquin è attrice da Oscar e non ce lo fa dimenticare. Entrambi devono liberarsi dal sangue in abluzioni con funzione anche catartica e, nella vasca, Lafayette vede un rasoio… tutti pensano che, dopo i traumi violenti e ripetuti che ha subito, abbia la tentazione di “darci un taglio”, ma quello che fa è poi presentarsi da Sookie completamente rasato (con un bel rasoio rosa). Anche Tara nella stagione precedente aveva cambiato taglio a dimostrare la sua volontà di cambiamento. Solo Sookie non cambia, o meglio, non esteriormente, infatti qualcosa di fondamentale è accaduto: la cameriera/fata confessa infatti allo stregone/cuoco che lei ha “voluto” uccidere Debbie; la sua è stata una vera e propria scelta.

Intanto i due vampiri legati al sangue di Sookie avevano percepito, grazie al legame, che lei è nei guai, ma Eric trattiene Bill dal correre in suo aiuto: lei non li ha voluti, no? Del resto hanno poco da soccorrere, dato che sono loro a essere in pericolo! L’Autorità li cerca. E infatti non fanno in tempo a fare i preparativi per fuggire che vengono catturati da una task force dotata di reti d’argento. Chiusi nel bagagliaio del furgone fanno di tutto per fuggire, innescando l’esplosione dell’auto. Uno degli autisti li intercetta, ma qualcuno lo fa esplodere nella solita poltiglia di sangue, hanno un’amica insperata: l’altro vampiro che li trasportava verso il loro processo. Il tutto si chiarisce quando la donna si precipita fra le braccia di Eric baciandolo appassionatamente: “è mia sorella!” dice il vichingo all’attonito Bill. Nora, trasformata da Godric come Eric, ha un’alta carica nell’Autorità, ma nessuno conosce la sua connessione con lui. Vuol far espatriare i due, ed è giunta fornita di documenti falsi per loro; tutti si rifugiano in un container per aspettare che il sole sorga e tramonti… cioè Bill alla fine esce esasperato, mentre i due “fratelli” fanno sesso alla grande. Qui diciamo che non è la recitazione a spiccare, ma altre “prerogative” di Alexander Starsgard!

Che ne è stato di Sam? Troviamo il mutaforma circondato di lupi mannari minacciosi. Alcide ha ucciso il loro capobranco Marcus per difendere Emma e Luna, la donna di cui Sam è innamorato. Sam non vuole però incolpare Alcide mettendolo nei guai, così prima fugge, trasformandosi in falco, poi però si prende la colpa, consegnandosi a loro, in particolare a una licantropa con cui se ne va, entrambi nude look, per gradire. Lo torturano per sapere da lui dove è sepolto Marcus, dato che ci sono dei riti da espletare e quando finalmente lui cede, tutti si recano al luogo della sepoltura. Alcide però inaspettatamente giunge insieme a Luna per rivendicare l’uccisione del capobranco, scagionando Sam. Poi Alcide trova il tempo di scongiurare Sookie di andarsene da quella casa, dove è troppo pericoloso stare. Lei sta per spifferargli di aver ucciso Debbie, quando viene fermata in tempo da Lafayette: l’alterco fra lo statuario licantropo e il piccolo, ma ringhioso cuoco è divertente da vedere!

E Jason? Qualcuno bussa alla sua porta: è il reverendo Newlin che sfoggia due nuove zanne da vampiro. Jason cerca di non guardarlo per non farsi soggiogare, ma poi ci casca e Newlin riesce a farsi invitare in casa e poi, quando Jason è legato e imbavagliato sulla sedia, finalmente… fa outing! È un giovane vampiro americano… gay! Lo perdona per essersi scopato sua moglie, e gli spiega che la sua furia era dovuta al fatto che appunto Jason avesse preferito lei a lui. Quando Jason, con molta circospezione, si dichiara lusingato, ma rifiuta l’offerta, l’ex reverendo tira fuori minacciosamente le zanne. Ecco però che una eroina con zanne più lunghe e voluttuosi capelli rossi giunge a salvarlo. Jessica caccia Newlin e rivendica il ruolo di regina di quella zona, in quanto erede di Bill. Jason è suo e di nessun altro. Fuggito Newlin, sotto il suo mantello l’ex novellina fra i vampiri rivela una mise sexy da urlo, gettandosi su un volenterosissimo Jason. Jessica riveste in una maniera molto glamour tutti i luoghi comuni della vamp(ira), ma in modo così esagerato e fresco contemporaneamente da risultare sempre adorabile.

Jason è addolorato per aver tradito il suo più caro amico Hoyt a cui Jessica era legata, ma lui non è per nulla intenzionato ad accettare le sue scuse. Jason allora si reca da Jessica, ma dolorosamente comprende che lei non è più disposta a legami monogami, infatti a casa sua si dà una bella festa mondana con gli universitari del luogo, a base di Karaoke. Jason si intrufola nella festa e vede Jessica interessata a un altro, mentre tutti giocano allegramente a fare le rock star. Jason per ripicca potrebbe facilmente rimorchiare, ma una volta fuori con una delle studentesse, si rende conto che non è quello che vuole e riaccompagna la ragazza a casa, con l’espressione di un cane bastonato. Povero Jason: l’amore ora è il suo problema? Di nuovo.

Terry Bellefleur e Arlene intanto? Ricevono la visita di un ex commilitone di Terry che lo innervosisce rivangando il passato; la stessa Arlene avrebbe tante domande, ma Terry non vuole avere nessun contatto con quella parte della sua vita. Eppure Patrick, l’amico, lo avverte che forse l’incendio in cui loro hanno perso la casa potrebbe non essere casuale, se tutti gli altri ex militari rimasti del loro plotone sono tutti periti in incendi molto sospetti.

Andy Bellefleur, invece, viene sorpreso nudo nel letto da due ragazzi appena arrivati: i figli di Holly, la cameriera del Merlotte, nel cui letto Andy si è appena risvegliato. Lui sostiene di volere un rapporto serio con la loro madre, sebbene farlo senza mutande non giovi alla serietà dei suoi propositi. Tutta questa parcellizzazione della trama in tante vicende quanti sono i coprotagonisti lascia un po’ perplessi; la puntata risulta troppo densa. Certo può essere un pregio, staremo a vedere… Si spera comunque che in questa stagione ci sia una continuità maggiore rispetto alla precedente, che aveva perso un po’ di smalto.

Ma i nostri protagonisti? Eric e Bill vengono scortati e aiutati da vampiri della resistenza; stanno finalmente per salpare per altri lidi, quando vengono sorpresi di nuovo dall’Autorità: tutti vengono uccisi tranne Bill, Eric e Nora, ora in balia dei loro nemici. La domanda sorge spontanea: il personaggio di Bill riuscirà a trovare una ragion d’essere reale al di là del suo rapporto (so boring) con Sookie?

Nel frattempo Sookie e Lafayette attendono ansiosamente presso la fossa dove sono sotterrate insieme Pam e Tara. Una bottiglia di Tru Blood attende la ragazza, per le sue nuove esigenze. Ma anche Sookie ha sete e quando Lafayette rientra per prenderle qualcosa, ecco Pam che riemerge dalla terra. E Tara? tutto rimane immobile… Qualcosa è andato storto. Sookie comincia a piangere disperatamente la sua amica, quando… una nuova, sconosciuta Tara esplode dalla terra!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook