Midnight Breed Series – Lara Adrian

Lara Adrian, una delle scrittrici più apprezzate del panorama paranormal romance internazionale.

Negli ultimi anni si è imposta anche nel mercato italiano del paranormal romance un’autrice ormai di culto tra le appassionate del genere: Lara Adrian, pubblicata da Leggereditore. Con la Midnight Breed Series, la Adrian ha raccolto consensi anche tra le lettrici italiane riuscendo a creare una serie vampiresca appassionante che unisce azione e romanticismo.

Lara Adrian vive sulla costa del New Englad con il marito e vanta una genealogia che risale alla Mayflower e alla corte di Enrico VIII. La Adrian si è imposta a livello internazionale con la saga Midnight Breed – La stirpe di mezzanotte, con la quale ha esordito. Dopo i primi volumi, palesemente paranormal romance – il plot romantico era infatti il perno centrale dei romanzi, dal forte contenuto erotico – l’autrice ha scelto di virare in modo più deciso verso l’urban-fantasy, privilegiando le scene d’azione e la story line che lega i romanzi. La sua produzione è rivolta ad un pubblico adulto, data la presenza di scene ad alto tasso di erotismo, che però non scadono mai nella volgarità.

Diverse le similitudini con la vasta produzione della collega americana J. R. Ward, autrice della fortuna serie della Confraternita del Pugnale Nero, nonostante la genesi dei vempiri, i nemici e il world building della Midnight Breed Series risultino originali e ben congegnati. I romanzi sono autoclcusivi, con una storia romantica in un contesto fantasy interessante, nel quale non mancano misteri e avventura.

A Kiss of Midnight, 2007 (Il Bacio di Mezzanotte, 2010)

Il primo libro è ambientato a Boston e ha per protagonisti Lucan, vampiro di antichissima discendenza, capo della Stirpe, guerriero e maschio alfa, e Gabrielle, donna apparentemente normale che assiste da subito ad un omicidio. La polizia non le crede, eccetto un detective che sembra interessato alle sue rivelazioni. Ma quel “detective” è in realtà Lucan. Tra loro scatta un’attrazione inspiegabile, da cui si originerà una vicenda che trascinerà Gabrielle in un mondo di cui non avrebbe mai sospettato l’esistenza e che le chiarirà molte cose su alcune sue caratteristiche. Questo perché Gabrielle è una Breedmate, una Compagna della Stirpe, una delle poche donne umane che può generare vampiri per una compatibilità di DNA. La provenienza della razza vampirica è particolare e nel corso dei millenni si è evoluta, riuscendo a far rientrare la brama di sangue entro livelli accettabili. I nemici, invece, i Ribelli, sono sterminatori di umani, assetati di sangue. Assassini senza regole morali. E sono proprio i guerrieri della Stirpe, di cui Lucan è il capo, che sin dall’antichità devono difendere la propria razza e gli umani dai Ribelli e dai loro seguaci. Ma quando Lucan e Gabrielle s’incontrano, lui ha in mente solo la difesa e l’unico rapporto che potrebbe interessargli è quello di tipo sessuale. Finché le cose, com’è logico che siano, si complicano.

Kiss of Crimson, 2007 (Il Bacio Cremisi, 2010)

Ambientato a Boston come il precedente, Il Bacio Cremisi narra la storia del misterioso e sensuale Dante, guerriero della Stirpe dotato del dono della preveggenza, che, ferito gravemente e sanguinante, piomberà a casa della veterinaria Tess Culver. L’unico modo di Dante per sopravvivere, o almeno provarci, è quello di bere sangue, il sangue di Tess. Quando però si accorge che la donna è una Compagna della Stirpe è troppo tardi, perché il legame indesiderato si è creato, anche se solo a metà. Questa metà non basta per creare una relazione eterna, però ha comunque degli effetti dirompenti, che rendono il loro rapporto intenso e molto passionale. Intanto Dante e i compagni guerrieri, ma anche i “civili”, dovranno vedersela con la nuova droga, Crimson, che trasforma i vampiri in Ribelli assetati di sangue. E Tess sarà direttamente coinvolta nella questione. Lo sviluppo del libro condurrà direttamente verso il successivo, in cui il protagonista è il guerriero Tegan.

Midnight Awakening, 2007 (Il Bacio Perduto, 2010)

Stavolta la storia è incentrata sulle vicende di Elise e Tegan. Elise Chase, come abbiamo potuto leggere nel secondo romanzo, Il Bacio Cremisi, è una giovane vedova, cognata del civile Sterling Chase, che ha subito un’altra grandissima perdita. La donna decide così, da sola, di trasformare il suo dolore in vendetta, uccidendo con una daga i servi umani dei Ribelli, individuandoli attraverso particolari poteri psichici che la “prosciugano”. Ma un giorno viene attaccata dai Ribelli e salvata da Tegan, un vampiro freddo e solitario. In più, dopo l’uccisione dell’amata Compagna di Stirpe da parte dei Ribelli, 500 anni prima, Tegan ha fatto dello sterminio l’unica sua ragione di vita. Quindi, sia Elise che Tegan sono due anime ferite e indurite dalla vita. Tegan è il più letale dei guerrieri della Stirpe e un antichissimo Gen Uno, ossia un figlio diretto dei primi vampiri, ed è questo che Elise si rivolge a lui per la sua vendetta. Lui rifiuta, ma quando si rende conto che il metodo di caccia sta uccidendo la donna, decide di accettare la sua alleanza, che la aiuterebbe a controllare e a gestire i suoi poteri psichici. Un’alleanza a base di sangue. Le cose cominciano a complicarsi quando, per seguire una pista, i due si trovano a Berlino. Parallelamente al dipanarsi della storia d’amore tra Elise e Tegan, assistiamo alla parte “investigativa” del romanzo. Molte persone saranno implicate nella decifrazione dell’antico diario che Elise ha trovato. Un diario di proprietà di Marik, il capo Gen Uno dei Ribelli e fratello di Dante.

Midnight Rising, 2008 (Il Bacio del Risveglio, 2011)

Il protagonista è Rio, guerriero sfigurato, sofferente nel corpo e nella mente. Tradito dalla sua defunta Compagna della Stirpe, non riesce ad accettare la situazione che, data la gravità e nonostante l’aiuto che gli viene dato, non gli consente di tornare a una vita normale. Rio si trova da mesi in una caverna della Repubblica Ceca che contiene la camera d’ibernazione vuota di uno degli Antichi. La caverna che doveva distruggere, e con essa anche se stesso, è ancora integra e Rio si è trasformato in una specie di eremita che sopravvive a stento alle sofferenze fisiche e psicologiche. L’antro segreto viene trovato dalla giornalista Dylan Alexander, e la donna vede i geroglifici e il sarcofago, fotografa tutto e invia il materiale al suo capo, che lo inoltra anche ad altri, prima che Rio distrugga la grotta, la rintracci e le cancelli la memoria. Rio scopre, però, che Dylan è una Compagna della Stirpe. Da quel momento le cose si complicano sia perché le foto inviate sono un grande rischio per tutta la razza dei vampiri e sia perché la relazione tra i due, a causa di un’attrazione non voluta, prosegue tra scelte difficili, malattie, dolorose rivelazioni, scienziati oscuri, fantasmi metaforici e non del passato e tanto altro.

Veil of Midnight, 2008 (Il Bacio Svelato, 2011)

Protagonisti sono Nikolai e una donna diversa dalle solite della serie, una vera dura di nome Renata. Il biondo russo viene inviato a Montreal per mettere al corrente il Gen Uno Sergei Yakut che qualcuno sta uccidendo quelli della sua “generazione” (nel libro precedente è in atto da molto tempo la creazione di una nuova Gen Uno “moderna”). Ma l’antico vampiro Yakut, oltre essere al corrente della situazione, essendo già stato attaccato, si rivela anche qualcosa di più. Infatti, gestisce un club fuorilegge del sangue, dove si dà la caccia agli umani in modo dissennato. Invece Renata, la donna a cui Nikolai si lega, è un ex-preda, presa dalla strada per essere data in pasto ai vampiri, che odia. Grazie ai suoi poteri soprannaturali, è salita di rango ed è una delle guardie del corpo di Yakut, ma qualcosa accade e la donna deve necessariamente chiedere aiuto a Niko. Tutto perché Mira, la ragazzina dotata di poteri soprannaturali che cura e protegge, viene rapita da un traditore e “regalata” a Dragos, il super villain. Niko e Renata stringono un’alleanza per salvarla, e tra loro nasce inevitabilmente l’amore. Ma tante cose accadono, una di queste è il rapimento di Niko e il suo essere torturato e “drogato” di sangue, che in lui una drammatica “brama”.

Ashes of Midnight, 2009 (Il Bacio Eterno, 2011)

In questa nuova avventura, che ha per protagonisti Andreas Reichen e Claire Samuels, la Adrian continua nel processo in corso di abbandono del Paranormal romance puro a favore di una narrativa più Urban Fantasy, con azione e avventura. Andreas, che abbiamo già conosciuto come pacato capo del Rifugio Oscuro di Berlino, si trasforma in una furia omicida nei confronti di chi gli ha sterminato la famiglia. Alcune tracce portano a membri dell’agenzia deviati e a Wilhelm Roth, capo del Rifugio Oscuro di Amburgo, legato a Dragos e al progetto di creazione di nuovi Gen Uno. Nel suo cammino Andreas utilizza anche il potere della pirocinesi, ossia la capacità di incendiare cose e persone a distanza. Ma il destino vuole che la donna amata da Andreas 30 anni prima e abbandonata sia la Compagna della Stirpe di Wilhelm Roth, a cui è legata dall’eterno vincolo di sangue. Senza amore dunque. Quando Andreas e Claire si riconosco, scoprono di non essersi mai dimenticati reciprocamente. Ovviamente l’attrazione tra i due è fortissima, unita a senso di colpa, vergogna e all’ostacolo dovuto al legame di sangue di lei con Roth. La storia li porta a fuggire dall’Europa in America, dove si rifugiano presso l’Ordine, a Boston, e dove i doni di entrambi risultano utili. Nel frattempo vengono messi in luce molti aspetti, che includono Dragos, Roth, i nuovi Gen Uno, l’Ordine, le Compagne delle Stirpe e la popolazione dei vampiri, fornendo alla storia stessa particolari sempre più appassionanti.

Shades of Midnight, 2009 (Il Bacio Oscuro, 2012)

L’ambientazione perfettamente descritta in questo nuovo libro è l’Alaska, dove esistono vampiri di origine aliena, i cui progenitori sono stati uccisi proprio dai figli, nati da madri umane con DNA compatibile, le Compagne della Stirpe. Questi figli vampiri di Prima Generazione (Gen Uno) secoli prima hanno costituito un Ordine guerriero con il quale liberarono l’umanità dai loro padri. Tutti gli alieni antichi sono stati uccisi da Lucan, il capo dell’Ordine, e dai suoi uomini. Tutti tranne uno, che è stato ibernato dal vampiro di Seconda Generazione Dragos fino al giorno in cui ha creato un esercito generato direttamente dal “nonno” e dalle povere Compagne della Stirpe, rapite nel corso dei decenni. Quell’essere è riuscito a scappare in Alaska, nel corso di un trasferimento. Casualmente, in Alaska, una famiglia viene massacrata, e Kade, recente acquisizione dell’Ordine e originario di lì, viene inviato a indagare temendo che l’autore dei crimini sia il fratello gemello, Seth. Kade incontra la pilota Alexandra Maguire, che come altre donne degli ultimi libri della Adrian ha un ruolo più attivo. Nelle terre estreme della selvaggia Alaska nasce la nuova storia d’amore tra i protagonisti, con alle spalle un difficile passato. Ma un ruolo importante ha anche l’Antico, per cui ci si può anche commuovere.

Taken by Midnight, 2010 (Il Bacio di Fuoco, 2012)

Come si è già potuto intuire da certi passaggi del libro precedente, la nuova relazione è quella tra Jenna, la migliore amica di Alexandra Maguire, e Brock. Jenna è l’ex poliziotta dell’Alaska sull’orlo del suicidio per la perdita di marito e figlia, salvata dall’Antico che, dopo essersi nutrito di lei, le impianta in qualche modo un pezzettino della sua carne. La situazione è precipitata e, dopo la morte della creatura, i guerrieri dell’Ordine hanno deciso di portare alla sede dell’organizzazione, a Boston, anche Jenna. La donna, in stato di shock, ha saputo parlare la lingua extraterrestre dell’Antico, ormai caduta in disuso anche tra i Gen Uno. Ma in questo nuovo romanzo Jenna comincia a subire dei mutamenti genetici, perché il suo DNA sta cambiando. A starle vicino è il guerriero dell’Ordine Brock, sexy e dolce, che ha il potere di togliere il dolore. Le sta vicino e si sente legato a lei. Ma il sentimento diventa reciproco anche in Jenna e la passione tra i due esplode. Jenna comincia ad aiutare l’Ordine e mette al servizio delle Compagne della Stirpe, impegnate a ritrovare le consimili rapite da Dragos, le sue doti investigative. La missione però è molto rischiosa, senza contare gli stessi cambiamenti dell’ex poliziotta. Intanto il malvagio vampiro Dragos continua a portare avanti i suoi progetti, anche senza il “nonno” alieno, che lui ha usato come “inseminatore” di Compagne della Stirpe rapite per decenni…

Articolo di Evelyn Storm

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook