Ghostbuster 3: parla Bill Murray

L’attore americano ha rilasciato dichiarazioni interessanti riguardo al sospirato terzo capitolo della saga.

Ghostbuster 3 è uno dei tormentoni più diffusi degli ultimi anni. Le idee originali scarseggiano a Hollywood e il duo Dan Aykroyd e Harold Ramis ha pensato di sfruttare il momento per riproporre un franchise di grandissimo successo: Ghostbuster. L’entusiasmo iniziale si è però scontrato contro i continui dubbi di Bill Murray. Può esistere un terzo film della saga senza Peter Venkman?

Di fronte alle perplessità dell’attore molte voci hanno iniziato a rimbalzare nel web, ma di notizie certe e ufficiali nemmeno l’ombra. Questa situazione si è protratta finche lo stesso Bill Murray ha recentemente partecipato come ospite al David Letterman Show. Incalzato dal bravissimo conduttore, l’attore si è finalmente sbottonato riguardo alla pellicola e ha lasciato delle interessantissime dichiarazioni.

Murray ho inizialmente parlato delle difficoltà per realizzare un sequel degno della saga: “È solo che non disponiamo di uno script veramente buono. È difficile. Anche il secondo Ghostbusters per me non era divertente tanto quanto il primo. È difficile fare un sequel. Il primo è stato davvero divertente. Era così maledettamente divertente, è difficile per me…

Letterman ha continuato a pungolare Murray sull’argomento e l’attore americano ha infine ammesso che attualmente stanno realizzando una riscrittura della sceneggiatura e che lui partecipa al progetto. “Ci riproveremo di nuovo.

Nessuna certezza, quindi, ma delle buone speranze fondate soprattutto sul fatto che tutti i protagonisti sembrano ora pronti a impegnarsi fino in fondo.

Vi terremo aggiornati.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook