Christopher Nolan e le pressioni per il 3D

In un’intervista rilasciata al Directors Guild of America il regista spiega la sua opinione sul 3D e sulla tecnologia IMAX.

Nonostante la stragrande maggioranza dei film viene distribuita in formato 3D, Christopher Nolan ha deciso di resistere alle pressioni dei produttori e di puntare, ancora una volta, sull’IMAX. Considerato un vero e proprio portabandiera di quest’ultima tecnologia, il regista britannico ha rifiutato di girare Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno in 3D preferendo inserire ben cinquanta minuti di girato in IMAX.

Una scelta controcorrente che lo stesso Nolan ha voluto spiegare in un’intervista rilasciata al Directors Guild of America. Interrogato sulle pressioni ricevute dalla Warner Bros per il 3D, il regista ha risposto: “La Warner Bros. sarebbe stata molto felice, ma io ho detto ai ragazzi che volevo che il mio film fosse stilisticamente coerente con gli altri due e che avrei spinto l’acceleratore sull’IMAX per dare vita a delle immagini di elevatissima qualità. I film stereoscopici hanno un respiro troppo ristretto, intimo. Lo stesso uso del termine 3D è fuorviante. I film sono per loro stessa natura tridimensionali. Lo stesso concetto di fotografia cinematografica ruota attorno al 3D. La peculiarità della stereoscopia è che offre un ben preciso punto di vista, una prospettiva ben definita a ogni membro del pubblico. E questo può andare bene per i videogiochi o altre tecnologie immersive, ma se stiamo parlando di esperienza condivisa da un audience, mi risulta difficile ponderare il 3D. Preferisco le grandi tele, guardare verso uno schermo enorme che mi offre uno spettacolo di proporzioni altrimenti impensabili. Quando devi trattare con la stereoscopia, e abbiamo fatto una marea di test in tal senso, devi ridurre le dimensioni di modo che tutto si riduca a una piccola finestra davanti a te. L’effetto, la relazione che si viene a stabilire con l’osservatore, deve essere ponderata con precisione. E mi pare che in questa ondata iniziale di film 3D questa idea non è stata presa in esame con attenzione.

I prezzi degli spettacoli in IMAX non sono economici e, soprattutto, i cinema attrezzati per questa tecnologia non sono ben distribuiti sul territorio italiano, ma leggendo queste dichiarazioni viene sicuramente voglia di far sacrifici per godersi il grande spettacolo di Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno. Il film sarà all’altezza delle aspettative?

Vi terremo aggiornati.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook