La guaritrice dei maghi – Trudi Canavan

Continua la Traitor Spy Trilogy con un secondo capitolo ricco di personaggi affascinanti.

Il mese di marzo ha visto l’atteso ritorno di Trudi Canavan su tutti gli scaffali delle librerie italiane. L’autrice australiana continua la Traitor Spy Trilogy, sua seconda trilogia ambientata nel mondo di Kyralia. La guaritrice di maghi è il secondo capitolo della saga e riprende le vicende narrate in La spia dei maghi (di cui potete trovare la recensione a questo LINK).

I fatti narrati in questo nuovo romanzo sono molto legati alle vicende narrate nel primo volume della Traitor Spy Trilogy, per cui, se avete intenzione di leggere le opere della Canavan, vi consiglio di non continuare a leggere questa recensione inevitabilmente ricca di spoiler.

La guaritrice dei maghi segue quattro diverse sottotrame ambientate prevalentemente nella città di Imardin e nella terra di Sachaka. A Imardin, la maga nera Sonea continua a dare la caccia a Skellin, il mago rinnegato che ha diffuso l’uso della roet, una sostanza stupefacente che crea forte dipendenza e riesce a soggiogare anche i maghi. All’interno della Corporazione dei maghi, invece, la giovane Lilia cerca di ambientarsi nella nuova scuola e fa amicizia con Naki, una ragazza di ricche origini e dal forte fascino carismatico. Nelle terre di Sachaka, l’ambasciatore Dannyl continua i suoi studi storici alla ricerca di verità dimenticate, mentre Lorkin, figlio di Sonea, affronta con coraggio e determinazione la sua prigionia nel territorio delle Traditrici, spinto dall’amore verso Tyvara e dal desiderio di scoprire il segreto della fabbricazione delle pietre magiche. Quattro storie destinate a intrecciarsi per cambiare il destino delle Terre Alleate.

«Che cos’è?» domandò Lilia.
«Un libro che spiega come usare la magia: il tipo di magia che non c’insegnano a scuola», rispose Naki.
«Vuoi dire la magia nera? Tuo padre la conosce?»
Naki scosse la testa. «La magia nera è proibita, e lui non ama correre rischi. Noi però potremmo imparare.»

La guaritrice dei maghi è un ottimo romanzo costruito sulle solide basi di un ambientazione curata, dettagliata e ormai familiare al lettore. Nonostante il mondo preesistente, la Canavan riesce tuttavia a introdurre nuovi territori e un nuovo popolo (i Duna) caratterizzato, come sempre, da particolari usi e costumi. Questo aiuta a sottolineare come il mondo creato dall’autrice australiana deve la sua efficacia proprio alla costruzioni delle varie società. Nelle terre di Kyralia non ci sono le creature fantastiche tipiche della tradizione fantasy, ma un insieme di popoli umani che cercano di convivere a dispetto delle loro notevoli differenze culturali.

Gli avvenimenti narrati in La guaritrice dei maghi non sono molti e il ritmo generale del romanzo è lento, ma, grazie allo stile scorrevole della Canavan, la lettura non risulta mai noiosa. L’attenzione riservata alla costruzione dei personaggi è lodevole: non semplice figure piatte ma vere e proprie persone che possiedono pregi, difetti, idiosincrasie e, soprattutto, la capacità di maturare ed evolvere. Personaggi capaci di oltrepassare i confini delle pagine stampate per rimanere a lungo nella mente del lettore.

La guaritrice dei maghi è un ottimo esempio di come dovrebbe essere il fantasy moderno: evocativo, divertente e utile per far riflettere su temi attuali come la discriminazione della donna, la tolleranza e le differenze sociali e culturali. Da non perdere.

Nota conclusiva dedicata ancora una volta alla Nord che si dimentica di ricordare al lettore che La guaritrice dei maghi è parte di una trilogia e non un romanzo autoconclusivo. La chiarezza verso i lettori dovrebbe essere doverosa.

L’AUTRICE

Trudi Canavan è nata a Melbourne, in Australia, dove vive tuttora. Ha sempre amato raccontare storie fantastiche ma soltanto nel 1999, quando il suo racconto d’esordio, Whispers of the Mist Children, ha ricevuto il prestigioso Aurealis Award, si è decisa a diventare una scrittrice. E ha scelto di partire proprio da questo racconto per creare la trilogia iniziata con La corporazione dei maghi (Nord, 2007), una trilogia pubblicata con grande successo in tutto il mondo. E uguale entusiasmo ha suscitato la trilogia dedicata al giovane mago Lorkin, di cui la Nord ha pubblicato il primo episodio, La spia dei maghi (2011).

 

La guaritrice dei maghi

di Trudi Canavan
Traduttore: Carla Gaiba
Editore: Nord, 2012
Collana: Narrativa Nord
Pagine: 474
Formato: rilegato
ISBN: 8842919241
ISBN-13: 9788842919247
Prezzo: 19,60€

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook