The Snow Queen: la Russia batte sul tempo gli Stati Uniti

La Regina delle Nevi”, famosa fiaba di Andersen, è al centro di un originale “scontro cinematografico” tra Stati Uniti e Russia, che vede gli americani della Disney battuti sul tempo dai russi con un anno di differenza.

The Snow Queen non sarà una produzione ad alto budget, ma di sicuro sarà una degna rivale dell’analoga pellicola americana.

Mentre la Disney sta lavorando ad un adattamento della fiaba di Hans Christian Andersen, dal titolo Frozen, dalla Russia arriva quest’anno un’analoga produzione, The Snow QueenFrozen arriverà nelle sale a Natale del 2013 e sarà realizzato in computer grafica e non in animazione tradizionale, come era stato precedentemente annunciato.

La Disney pensa a questo progetto da oltre dieci anni e la sua concretizzazione è stata una strada in salita: nel 2002 la regia era stata affidata a Glen Keane (Aladdin), che abbandonò il progetto nel 2003 e nel 2010 la Disney decise di accantonarlo del tutto. Alan Menken (La Sirenetta) stava addirittura già lavorando alla colonna sonora ed era stata annunciata la realizzazione in animazione tradizionale.

Ora che il progetto è stato ripreso, si affaccia all’orizzonte la nuova produzione russa, che ha un budget di soli 7 milioni di dollari e sarà disponibile sia in 2D che in 3D. Il film è girato in inglese e quindi è scontata una esportazione su larga scala. Il trailer, appena pubblicato, mostra una naturale differenza dalle grandi produzioni americane, ma anche una buona dose di originalità e un grande lavoro che verrà sicuramente premiato.

La Regina delle Nevi è una fiaba del danese Hans Christian Andersen del 1844. E’ divisa in sette microstorie ed è la fiaba più lunga dell’autore. Tra le animazioni precedenti se ne può ricordare una sovietica del 1957 di Lev Atamanov, che vinse il Leone D’Oro nella categoria “film d’animazione” al Festival di Venezia nel 1957.

Per vedere il trailer, cliccate qui

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook