La furia dei titani

Trailer e galleria d’immagini per il sequel di Scontro tra titani.

Nonostante il non esaltante primo capitolo, le leggendarie avventure di Perseo continuano sul grande schermo. Louis Leterrier, regista del primo film, è stato sostituito da Jonathan Liebesman (World Invasion: Battle Los Angeles), mentre è stato confermato il cast che comprende Sam Worthington, Ralph Fiennes, Liam Neeson, Rosamund Pike, Toby Kebbell, Bill Nihgy ed Edgar Ramirez.

Questa la sinossi ufficiale della pellicola: “Dieci anni dopo aver sconfitto eroicamente il mostruoso Kraken, Perseo (Sam Worthington), il semidio figlio di Zeus (Liam Neeson), cerca di vivere una vita più tranquilla come pescatore in un villaggio, unico genitore di suo figlio di dieci anni Helius. Nel frattempo, è iniziata una lotta per la supremazia tra dei e Titani. Indeboliti pericolosamente dalla minore devozione da parte degli umani, gli dei stanno perdendo controllo dei Titani imprigionati e del loro feroce leader, Kronos, padre dei fratelli Zeus, Ade (Ralph Fiennes) e Poseidone (Danny Huston). Il triunvirato aveva spodestato il potente padre molto tempo addietro, lasciandolo a marcire negli abissi del Tartaro, una prigione situata in un mondo sotterraneo. Perseo non può ignorare le sue vere origini e la chiamata quando Ade, assieme al figlio divino di Zeus, Ares (Edgar Ramirez), fanno un patto con Kronos per catturare Zeus. La forza dei Titani cresce sempre di più quando i poteri divini che rimangono a Zeus vengono minati e l’inferno viene liberarato sulla Terra. Forte dell’aiuto della regina Andromeda (Rosamunde Pike), del figlio semidio di Poseidone Argenor (Toby Kebbel) e del dio caduto Efesto (Billy Nighy), Perseo coraggiosamente si imbarca in un pericoloso viaggio nel mondo sotterraneo per liberare Zeus, sconfiggere i Titani e salvare il mondo.”

A questo LINK potete guardare il trailer sottotitolato in italiano, mentre di seguito la galleria d’immagini tratta dalla rivista Empire.

Vi terremo aggiornati.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook