Legend

Esordisce negli Stati Uniti un romanzo distopico per young adult. Ed è subito stato opzionato dai produttori di Twilight

Continua la ricerca dell’erede di Harry Potter e Twilight. I riflettori vengono ora puntati su Legend, romanzo distopico scritto dalla giovane Marie Lu e da poco approdato nelle librerie americane. L’autrice ha solo 27 anni, ma è stata capace di creare un romanzo che è subito stato opzionato dalla CBS Film e dai produttori Wyck Godfrey e Marty Bowen, già responsabili di molti film fantastici per ragazzi, tra cui ovviamente la saga di Twilight

Legend è ambientato in un futuro nel quale gli ex Stati Uniti sono divisi in due fazioni in perenne guerra: la fiorente e civilizzata Repubblica della Costa Occidentale e le povere e selvagge Colonie. In questo scenario vivono June, talentuosa ragazza pronta per la carriera militare nella Repubblica, e Day, reso ruvido dalla vita negli slums e diventato presto un criminale molto ricercato. Le esistenze dei due ragazzi si scontrano quando Day diviene il primo sospettato dell’assassino del fratello di June. Parte così una furiosa caccia all’uomo che porterà i due protagonisti a conoscersi a vicenda a e scoprire gli oscuri segreti che nasconde la guerra fra i loro paesi.

La scrittice ha di recente rilasciato una lunga intervista al sito Entertainment Weekly in cui ha parlato della nascita del romanzo: “Ho iniziato a scrivere seriamente quand’ero adolescente, a circa quattordici anni. Ricordo il momento esatto perché lessi sullo Houston Chronicle un articolo su una scrittrice, Amelia Atwater-Rhodes, che aveva ottenuto il suo primo contratto a soli quindici anni. Fu allora che mi resi conto che potevo fare anch’io qualcosa di simile. Scrissi quattro romanzi prima di Legend. Il quarto romanzo non vendette molto ma mi diede modo di conoscere Kristin Nelson, il mio attuale agente. Iniziai a scrivere Legend solo per distrarmi; abbiamo fatto alcune revisioni pesanti e finalmente lo abbiamo presentato, ed è stato sorprendente vedere come è stato accolto rispetto agli altri.”

Nell’attesa del successo Marie Lu è diventata art director di una compagnia produttrice di videogame, ma l’autrice ha affermato di non essersi ispirata consapevolmente ai videogame: “Non penso che la scrittura di Legend sia stata consapevolmente influenzata dai videogames, ma la mia esperienza e la mia passione per i giochi è entrata nel romanzo in alcuni aspetti: ad esempio gli Skiz Fight presenti nel romanzo, e su cui i protagonisti scommettono, sono derivati dalla mia passione di ragazzina per i picchiaduro come Mortal Kombat o Tekken”

La scrittrice ha poi parlato dello spunto da cui è nato Legend: “L’impostazione distopica è nata da una mappa che ho trovato online, e che descriveva la situazione della Terra nell’ipotesi di sciogliemento dei ghiacciai, con innalzamento del livello del mare di cento metri. Era una mappa affascinante, perché mostrava come gli Stati Uniti meridionali fossero praticamente andati: dalla California iniziava questo enorme lago che arrivava fino a Sacramento, l’Europa era sparita, l’Australia divisa in due. Questo era il mondo di partenza per il mio romanzo. Dopodiché ho pensato alle implicazioni: a come tutta la gente cercasse rifugio a ovest, e di come gli Stati dell’ovest si potessero difendere dai profughi. Gli Stati Uniti divisi praticamente in due, tra l’Ovest composto ancora di terre emerse e l’Est che non ne ha più. Questa è stata l’impostazione della Repubblica e delle colonie.”

Marie Lu ha infine discusso su alcuni aspetti generali del suo romanzo: “Il romanticismo non è mai stato il mio forte. […] Ho sempre avuto più interesse per i rapporti tra fratelli, perché io non ne ho. Sono un perfetto prodotto della politica della Cina del figlio unico, ma ho sempre desiderato avere un fratello o una sorella maggiore, per cui scrivo costantemente di quel tipo di rapporto. È interessante vedere come ciò che è giusto sia molto relativo, e ho voluto mettere questo aspetto in Day e June, perché Day vede le cose in maniera completamente diversa da June, che rispetto a lui sta dalla parte sbagliata. Ma è realistico pensare che anche lei abbia ragione, in base a quello che le hanno insegnato a scuola e a quello che pensano le persone intorno a lei.”

Riuscirà Legend ha soddisfare le aspettative? Sarà veramente l’erede di Harry Potter o Twilight?

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Tags:  ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook