I figli dell’eternità – Andreas Brandhorst

Armenia propone un romanzo di fantascienza scritto dal tedesco Andreas Brandhorst

La casa editrice Armenia, da sempre molto attenta al mercato tedesco del fantastico, ha tradotto e pubblicato I figli dell’eternità, un romanzo di fantascienza del veterano Andreas Brandhorst (praticamente sconosciuto in Italia).

Il libro è ambientato in un futuro lontano in cui la scienza a disposizione dell’uomo ha fatto progressi tali da permettere la colonizzazione dell’intero universo. Proprio le grandi scoperte scientifiche hanno permesso all’uomo di raggiungere l’immortalità, ma questo dono non è raggiungibile da tutti. Solo coloro che si distinguono per grandi meriti posso ambire alla vita eterna… oppure chi ha abbastanza soldi per comprarla al mercato nero. In questo contesto vive Esebian, un uomo disposto a tutto per l’immortalità.

La Trama

Nella società interstellare governata dagli Egregi immortali, non tutti acquistano la vita eterna con il sistema dei meriti: coloro che nascono nei Territori Misti sono destinati alla morte sin dal principio. Tuttavia, profittatori e ciarlatani sono pronti a rimuovere la presunta Macchia dalla struttura genetica in cambio di una congrua ricompensa, anche se il risultato non è sempre quello desiderato. Lo sa bene Esebian che, dopo aver perso ciò che aveva di più caro a causa di uno di questi profittatori, ha optato per la via più radicale e rischiosa per raggiugere i Mondi Alti: ha accumulato i meriti per l’ascesa diventando assassino su commissione e nascondendosi dietro diverse identità. Poi ha deciso di non uccidere più e di diventare uno scienziato. Però, nel momento in cui viene costretto a eliminare El’Kalentar, il presidente del Direttorato degli Egregi, si augura che quest’ultima azione violenta gli spalanchi le porte dell’immortalità. Ma chi può volere la morte di El’Kalentar? Un concorrente che mira a occupare la sua posizione? La Rete clandestina Aurora, che combatte contro la discriminazione nei Territori Misti? Oppure i cosiddetti Maestri, esseri meccanici che, dotati di una straordinaria capacità di elaborazione dati, vegliano sul rispetto delle leggi nei Mondi Alti? Nonostante le esitazioni, Esebian porta a termine l’incarico. Ma la sua ricompensa non sarà l’immortalità…

L’AUTORE

Andreas Brandhorst è nato nel 1956 a Sielhorst, nella Germania settentrionale, e ha iniziato a scrivere racconti già in tenera età. In seguito si è dedicato soprattutto a romanzi fantasy e di fantascienza. L’autore vive in Italia da vari anni ed è sposato con un’italiana. Lavora anche come traduttore freelance. Sino a oggi è stato tradotto un suo racconto I pescatori di Plancton (Futuro Europa n. 7 della Elara libri), e il Gruppo Editoriale Armenia ha pubblicato il romanzo esoterico Aion.

 

I figli dell’eternità

di Brandhorst Andreas
Editore: Armenia, 2011
Collana: Fiction
Pagine: 605
Prezzo € 18,50

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook