The Wolverine: le anticipazioni del regista

James Mangold ha descritto la sua visione del film

Come vi abbiamo già raccontato QUI, la produzione di The Wolverine, seguito di X-Men Le Origini: Wolverine, ha dovuto affrontare numerosi problemi. Ora che sembra che le riprese possano finalmente essere programmate per il 2012, il regista James Mangold ha parlato del film.

È un’avventura particolare che segue un personaggio peculiare in un ambiente davvero unico. Il fatto che la metà dei personaggi del film parlino in giapponese, lo rende quasi una sorta di film di supereroi in lingua straniera fortemente incentrato sulla storia del personaggio, sui toni da noir e da detective story proposti dalla vicenda che, naturalmente, avrà anche delle sequenze d’azione davvero adrenaliniche.

Il regista ha inoltre dichiarato di aver parlato della pellicola con il collega precedentemente incaricato, Darren Aronofsky, confermando poi che, anche se la storia si baserà sullo script di Christopher McQuarrie (scritto per Aronofsky), lui e Mark Bomback (Die Hard – Vivere o morire, Sex List – Omicidio a tre, Unstoppable – Fuori controllo) hanno rimesso mano alla sceneggiatura modificandola con riferimenti a film come Chinatown o Il Texano dagli Occhi di Ghiaccio.

È più focalizzata sullo smarrimento di Logan nell’isolata terra giapponese, con la sua cultura di gangster e ninja. Le scene di lotta saranno uniche, influenzate in larga parte dallo stile delle arti marziali nipponiche. Anche se, più di ogni altra cosa, sarà incentrata sul personaggio di Wolverine che si porrà interessanti domande, che mi hanno davvero coinvolto, sul senso dell’essere immortali. Che scopo ha il non morire quando le persone che ami e che ti stanno intorno scompaiono mano a mano? E questo a prescindere dal fatto che vengano uccise o muoiano di vecchiaia. Quanto può pesare il fardello del dover continuamente salvare il genere umano che si ritrova a ripetere costantemente gli stessi errori? Qual è il tributo che ti viene richiesto in quanto essere umano che si ritrova a vivere una vita perenne?

Vi terremo aggiornati

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook