Tempest – Julie Cross

Un viaggio mozzafiato in una New York in cui nulla è come sembra e le coincidenze del passato si riflettono sul presente. Un salto nel tempo che elettrizza e rende impossibile non lasciarsi coinvolgere.

Tempest è il primo romanzo di una trilogia urban fantasy e time-travel commissionata alla giovane scrittrice – e blogger! – statunitense Julie Cross.

Il romanzo ha fatto il giro del mondo ancor prima di essere pubblicato in America, dove dovranno aspettare ancora qualche mese prima di poterlo leggere (gennaio 2012), ed i diritti di questa trilogia sono già stati acquistati dalla stessa casa di produzione cinematografica di Twilight. Che la Summit Entertainment sia decisa a trarne un film sembra ormai certo e, fino ad ora, il riscontro incredibilmente positivo dei lettori in Europa ed Oriente sembra aver confermato la sua intuizione.

Tempest si presenta chiaramente come un romanzo di genere, genere che peraltro sembra acquisire sempre maggior spazio nelle librerie italiane nell’ultimo periodo: il time-travel. Urban fantasy, azione, avventura, viaggi nel tempo e quel pizzico di romance che non monopolizza la trama ma che contribuisce ad arricchirla. Un romanzo – e futura serie – che ha tutte le carte in regola per poter confermare in Italia i commenti entusiastici rilasciati nel web. A fine lettura apparirà perfettamente chiaro che ci troviamo di fronte ad un buon young adult da “pellicola”, sicuramente abbastanza intrigante ed emozionante da trasformarsi in un buon film d’azione.

Il libro è ambientato a Manhattan, nel 2009, dove Jackson, ricco diciannovenne dell’Upper East Side, conduce una vita perfetta fatta di college, amici (uno in particolare, Adam), lavoro ed una ragazza che adora, Holly. La sua vita è tranquilla e il suo rapporto con Holly è simile a quello di tanti suoi coetanei. Tutto perfettamente normale se non fosse per un particolare: Jackson può viaggiare indietro nel tempo.

I viaggi nel tempo sono brevi, poche ore, al massimo un giorno ed Adam, da bravo amico cervelloide, si occupa di lui quando parte di lui si assenta nei secondi di trance che gli permettono di viaggiare. L’approccio che i due hanno con questo fenomeno è molto scientifico e questo li coinvolgerà in numerosi esperimenti. Sarà proprio dopo una litigata per un ritardo di Jackson ad un appuntamento che due uomini invaderanno la camera di Holly e minacceranno i due ragazzi, arrivando a colpire ed uccidere Holly, mentre Jackson finirà per fare un salto nel tempo. Giungerà nel 2007. Resterà bloccato nel 2007.

I tentativi di tornare nuovamente nel 2009 saranno numerosi e infruttuosi, e tutto quello che Jackson otterrà sarà di finire varie volte in un ulteriore passato. Ovviamente la sua permanenza nel 2007 non poteva durare ancora a lungo senza che qualcuno si accorgesse di lui e inevitabilmente le cose inizieranno a precipitare. Come potrà tornare al suo presente, nel 2009? Avrà la possibilità di tornare “a casa” e salvare Holly da una fine così orrenda? Riuscirà ed evitare che un’altra morte di una persona amata si verifichi?

Il romanzo colpisce immediatamente grazie all’intreccio accurato della trama, allo stile pulito ma avvincente e soprattutto alla forza dei misteri che infittiscono e coinvolgono per tutta la durata della lettura. Ci saranno viaggi nel passato, incontri/scontri con la CIA, sparatorie, ricerche genetiche, due visioni diametralmente opposte del futuro fra cui scegliere, nemici e amici da distinguere e l’amore. Benché, apparentemente, il romanzo sembra presentarsi come un romance (complice anche la copertina), in realtà l’elemento affettivo è presente ma non predominante, e soprattutto si parla di molti tipi di amore.

Jackson appare come una ragazzo ricco e felice, ma la sua vita in realtà è stata costellata di perdite dolorose, prima fra le quali c’è Courtney, la sorella gemella morta cinque anni prima e che continua a rivedere, fra il dolore ed il rimpianto, in ogni ragazzina che incontra. Molto toccanti, infatti, sono i frammenti di passato in cui finisce per incontrare la gemella perduta e che allentano e caricano di struggente sentimento il ritmo serrato delle vicende.

Ci troviamo quindi di fronte ad un bel libro “cattura-attenzione”, in grado di calamitare il lettore nel vortice di avventure di Jackson e di fiancheggiarlo nel suo interiore processo di crescita emotiva (e non solo) che lo porterà – anche piuttosto brutalmente – a scavare nell’armadio della sua esistenza ed a scovare tutti gli scheletri che suo padre ci aveva seppellito, fra un pedinamento e l’altro.

Assolutamente perfetto il finale che, libero da fastidiosi e snervanti cliffhanger, si presenta come autoconclusivo, anche se primo di una trilogia. La copertina del libro è molto bella e attinente al romanzo (di cui ne rappresenta una scena finale clou), il che è una cosa insolita in Italia, per non parlare del prezzo (9,90€ ) che per un romanzo con hardcover rappresenta un eccezione più unica che rara. Promossa a pieni voti la Fanucci editore.

Serie Tempest

1. Tempest, 2011
 + due romanzi

L’AUTRICE:

Julie Cross è una giovane scrittrice e blogger statunitense. Ama i film di Stephen King, la saga di Twilight e tutti i libri di Harry Potter. Tempest è il suo primo romanzo, in corso di pubblicazione in Francia, Germania, Regno Unito, Portogallo, Russia e Thailandia. La casa di produzione Summit Entertainment, che ha prodotto la saga di Twilight ha acquisito i diritti cinematografici per Tempest per un prossimo film.
Blog: http://juliecross.blogspot.com/

 

Tempest

Julie Cross
Fanucci Editore
394 pagine
€ 9,90
Novembre 2011

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook