Q. Dalla cellulosa alla celluloide

Acquisiti dalla Sony-Columbia Pictures i diritti del “time-travel romance” Q, romanzo di Evan Mandery che presto diventerà un film.

Q, Quentina Elizabeth Daveril, è la donna di cui il protagonista senza nome del libro è perdutamente innamorato, e che presto diventerà sua moglie. Ma, si sa, prima di un matrimonio spesso qualcuno tenta di farti cambiare idea. Meno spesso succede che a provarci sia la versione futura di te stesso, tornata appositamente indietro nel tempo con un monito ben preciso: You must not marry Q.

Il dubbioso protagonista, inizialmente poco convinto, presto si persuade dell’autenticità dell’avvertimento e rompe il suo fidanzamento, creando un vuoto incolmabile nella sua vita ormai scandita dalle frequenti visite dei suoi futuri se stesso che continuano a impartire ordini: sposa un’altra donna, divorzia, studia legge, smetti di studiare legge, viaggia, entra in un club di footing, lascia il club di footing, studia la chitarra, il violoncello, Proust, il Buddismo, l’opera ed elimina il glutine dalla dieta. Sullo sfondo dell’incantevole New York City, si svolge così un’interminabile odissea verso l’automiglioramento, all’insegna dello struggente ricordo dell’amore perduto Q, che ci condurrà ad un finale inaspettato e struggente.

Le scelte dei produttori di affidare la stesura dell’adattamento e la regia a David Gordon Green lascia intuire che l’adattamento sarà realizzato in stile commedia romantica, ma per saperne di più, dovremmo aspettare la seconda metà del 2012, presunta data di inizio riprese.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook