The Twilight Zone – Il nuovo progetto

C’è una quinta dimensione. È la regione dell’immaginazione, ai confini della realtà. La Warner Bros in trattativa con 5 famosi registi per riadattare la famosa serie The Twilight Zone.

A cavallo tra la fine degli anni ’50 e i primi anni ’60, sulla CBS andarono in onda le 5 stagioni della serie televisiva The twilight zone (in Italia, Ai confini della realtà). Nel corso degli anni, però, ne furono trasmesse altre edizioni (sia negli anni ’80, che anche in anni più recenti, tra cui il 2003). 
La serie originale è considerata uno dei capisaldi della fantascienza, in quanto a lei si deve l’introduzione del genere e il collegamento tra sci-fi e quotidianità: spesso, infatti, venivano raccontate storie di comuni personaggi umani che entravano in contatto con altre entità, o come spesso avveniva, con l’ignoto. Un’altra caratteristica famosa (che al giorno d’oggi è utilizzata da moltissimi telefilm) è stata quella dei capovolgimenti di fronte: spesso ad un personaggio, durante il finale, cambiava completamente la prospettiva. Poteva capitare infatti che, se ad un personaggio era sembrato di gestire la sua linea d’azione con altri personaggi o in una determinata location, sul finale poteva essere tutto frutto della sua mente oppure sia luoghi che persone non erano affatto quelli che lui credeva.
Il titolo della serie è stato oggetto di curiosità: c’era chi sosteneva derivasse dai problemi di insonnia dell’autore, Rod Sterling,  il quale si diceva che lavorasse alla creazione delle storie durante il crepuscolo (twilight appunto), oppure a quella zona particolare che lascia per un attimo il pilota di un aereo senza direzioni, in quanto il veivolo in fase di atterraggio si trova per un attimo sopra la linea dell’orizzonte.
Il nuovo progetto della Warner Bros è l’adattamento della serie stavolta in versione cinematografica, e sembrerebbe, per ora, in un’unica pellicola. Sono stati contattati per ora 5 famosi registi: Christopher Nolan (Memento, Il cavaliere oscuro, Inception),  Michael Bay (Armageddon, Transformers), Alfonso Cuaron (Children of Men), Rupert Wyatt (Rise of the Planet of the Apes) and David Yates (Harry Potter ). Dalle voci sembrerebbe che la Warner sia interessata a proporre la regia ad almeno tre di loro: per ora il più papabile appare Nolan che, in virtù degli ottimi rapporti con la casa di produzione, dirigerebbe volentieri il progetto, portando magari con sé l’apprezzato Leonardo di Caprio.
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook