The River: misteri dalla natura più sconosciuta

Il palinsesto della ABC si arricchisce di un nuovo tv show: The River, inizialmente previsto per la messa in onda quando gli show regular si trovano in break.

La prima stagione sarà composta da 8 episodi, e si presume andrà in onda tra la fine del 2011 e gennaio 2012 (periodo del consueto winter break). L’ideatore del progetto è l’israeliano Oren Peli che ricordiamo per lo straodinario debutto nel 2007 alla regia del finto documentario Paranormal Activity. Insieme a Peli, tra gli autori troviamo Michael R. Perry che ha collaborato a Paranormal activity 2, e il soggettista di fumetti, Michael Green (Green Lantern). Tra i produttori esecutivi il nome che spicca maggiormente è quello di Steven Spielberg e della sua Dreamworks, ovviamente.

Le vicende di questa nuova serie tv raccontano le avventure di un esploratore di fama mondiale, il Dott. Emmet Cole, interpretato da Burce Greenwood (il famoso caratterista canadese che ricordiamo principalmente per i film: The core, Io, Robot e Truman Capote: a sangue freddo), autore di famosi documentari.

Durante una spedizione lungo il Rio delle Amazzoni l’esploratore scompare nel nulla, senza lasciare alcuna traccia. Dopo sei mesi dalla scomparsa, e con la famiglia pronta a dire addio alle speranze di ritrovarlo, improvvisamente viene ricevuto un segnale dal rilevatore di soccorso del Dott. Cole: a questo punto la moglie Tess (Leslie Hope) convince il figlio Lincoln (l’inglese Joe Anderson, Across the universe) a partire per una spedizione per ritrovare il padre. Alla spedizione partecipano diversi elementi, tra cui il produttore dei documentari per lo stesso Dott. Cole, Clark (Paul Blackthorne, attore britannico molto attivo nelle serie tv, lo ricordiamo in White collar e in The gates). Sarà lo stesso Clark che si occuperà di filmare l’intera operazione di salvataggio.

Le riprese dello show hanno portato il cast prima a Puerto Rico, poi alle Hawaii. Con l’ausilio di due esperti come Peli e Perry, nella conosciuta tecnica del mockumentary, (la ricordiamo prima ancora che in Paranormal activity, nel celebratissimo The Blair wicht project, 1999), il network ABC prova a portare l’horror anche in televisione. Visionando la clip di presentazione dello show possiamo riscontrare elementi che ci sono familiari, infatti, il gruppo di soccorso, dopo aver ritrovato l’imbarcazione su cui il Dott. Cole è scomparso, si rende ben presto conto che qualche entità di tipo misterioso ha provocato la sparizione di tutto l’equipaggio.

There’s magic out there”: peccato che non si tratti di magia nel vero senso della parola, quanto oscure e minacciose presenze assetate di sangue. Vengono dall’acqua del fiume e dalla foresta, ma cosa vogliono? E stanno semplicemente difendendo il loro territorio dagli estranei conquistatori o stanno proteggendo qualcos’altro?

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook