Evelyn Starr. Il Diario delle Due Lune – Azzolini e Falconi

Tenetevi pronti per Evelyn Starr, l’ultima discendente della Stirpe dei Guardiani delle Nebbie.

Sarà presentato in anteprima al Lucca Comics & Games 2011 l’atteso Evelyn Starr. Il diario delle due lune, nato dalla collaborazione di due giovani autori  che vantano una discreta esperienza nel campo del fantastico made in Italy.

Il primo è Luca Azzolini, che con il suo Il fuoco della Fenice ha guadagnato il consenso di pubblico e critica, l’altro è il vulcanico Francesco Falconi, che sembra non trovare riposo tra i tanti progetti lavorativi che lo vedono protagonista e che spaziano dalla biografia (Mad for Madonna – Castelvecchi) all’urban fantasy (Nemesis. La chiave di Salomone anche questo in uscita il 26 Ottobre e presentato in anteprima al Lucca Comics and Games). 

Un duo che ha scelto di rivolgersi ad un pubblico estremamente giovane ma esigente: quello dei ragazzi, che come la protagonista Evelyn non sono ancora sfociati nel pieno dell’adolescenza. Questa ragazza dai lunghi capelli neri ha tredici anni e, da quando il padre è scomparso otto anni prima, vive con la mamma e la nonna a Ithil Runa. La sua vita trascorre tranquilla quando, una mattina, al suo risveglio, dalla finestra vede uno scenario inquietante: una nebbia densa e livida avanza sul paese, inghiottendo ogni cosa.

L’arrivo di una lettera misteriosa che parla di suo padre, dichiarando che è ancora vivo, ma prigioniero del Signore delle Nebbie cambierà il corso degli eventi. Evelyn si imbarcherà in un’avventura senza precedenti, in compagnia dell’amico Zak. Tra viaggi straordinari in regni inimmaginabili come il Mullagh Maat e il Regno Grigio, cambiamenti inaspettati ed incontri strabilianti, questa coraggiosa ragazza scoprirà di essere l’ultima discendente della Stirpe dei Guardiani delle Nebbie, custodi l’Arco d’Avorio.

Non resta che aspettare il 25 Ottobre per sapere come andrà a finire e per scoprire chi è veramente Evelyn Starr

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook