DreamWorks per GGG di Roald Dahl

Il Grande Gigante Gentile è pronto a sfondare il grande schermo per trascinarci nel suo mondo. La DreamWorks sfida la sorte lanciando la trasposizione di uno dei più grandi capolavori dell’intramontabile Roal Dahl.

I produttori Kathleen Kennedy e Frank Marshall si occuperanno di uno dei più famosi romanzi per ragazzi di Roald Dahl, i cui diritti di produzione sono stati acquistati dalla DreamWorks, che lo trasformerà per la prima volta in film. Si tratta del GGG, Il Grande Gigante Gentile.  

Nel 1989 il romanzo era già stato trasposto come film d’animazione, ma leggendo il report di TheWrap in cui non viene citata la DreamWorks Animaytion, è facile intuire che il nuovo film verrà realizzato in live action. Melissa Mathison, sceneggiatrice di E.T., sta lavorando all’adattamento e stenderà prossimamente lo script.

La storia narra della piccola Sofia, una bambina che viene rapita da un individuo enorme nel cuore della notte, per l’esattezza… un gigante. Avvolto in un lungo mantello nero,  la strappa dal letto e la trasporta nel Paese dei Giganti. Il loro terribile aspetto e i loro nomi raccapriccianti non promettono nulla di buono, ma sarà con sorpresa che Sofia scoprirà quanto il “suo” gigante, sia diverso: egli infatti non si nutre come gli altri dei “popoli della terra”, cioè degli uomini.

Il Grande Gigante Gentile, il GGG è vegetariano e mangia solo cetrionzoli; lui sa fare cose dolcissime, per esempio imprigionare gli incubi e soffiare i sogni più belli nelle camere dei bambini, al contrario di alcuni suoi terribili colleghi, come l’Inghiotticicciaviva o il Ciuccia-budella, che ogni notte si abbuffano di esseri umani.

Per fermarli, Sofia e il GGG affronteranno mille avventure, fino ad architettare un fantastico piano in cui sarà coinvolta nientemeno che la Regina d’Inghilterra. La trama apparentemente semplice, ma in realtà ben articolata del Grande Gigante Gentile, tratta dei temi principali importanti d’apprendere non solo dai giovanissimi.

Interessantissimi anche gli spunti didattici che scaturiscono dalla penna di Roald Dahl attraverso una storia ricca di fantasia, un linguaggio comicissimo e una serie di divertentissime scene che non possono che far bene al lettore, di qualunque età esso sia.

Il GGG lancia il suo messaggio primario, quello che tutti riusciranno a “leggere” tra le righe: l’intelligenza e l’arguzia sono armi vincenti contro i prepotenti. E di questo, il Gigante buono saprà raccontarci molto…

L’AUTORE:

Roald Dahl è nato da genitori norvegesi il 13 settembre 1916 nella città di Llandaff, nel Galles. Quelli che possono essere considerati i suoi capolavori sono: Il GGG, Le Streghe, Matilde. Ma possiamo elencare anche Boy, Sporcelli, La fabbrica di cioccolato e Il grande ascensore di cristallo. E’ stato anche sceneggiatore di film tratti dai suoi racconti. “Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato”, del 1971 per la regia di Mel Stuart, è una curiosa storia dove il proprietario di una fabbrica di cioccolato bandisce un concorso: i cinque bambini vincitori potranno entrare nella misteriosa fabbrica e scoprirne i segreti. Roald Dahl ha scritto anche libri per adulti, racconti il cui tema centrale è la sofferenza che nasce dalla crudeltà, la sopraffazione e l’imbarazzo. Ritiratosi in una grande casa di campagna, il bizzarro scrittore è morto il 23 novembre 1990 di leucemia.

Il GGG

Autore: Dahl Roald
Editore: Salani (Collana Gl’Istrici)
Anno di pubblicazione: 2008
Pagine: 223
Disponibile anche in ebook

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook