La Profezia del Re – Markus Heitz

Arriva in Italia il romanzo d’esordio di Markus Heitz.

La profezia del re di Markus Heitz è il romanzo d’esordio dell’autore, primo di una serie di sei libri, ambientati nel continente di Ulldart. Pubblicato in Germania nel 2004, arriva in Italia solo quest’anno grazie alla casa editrice Nord in seguito al grande successo ottenuto dalla tetralogia sul popolo nanico della Terra Nascosta (Le cinque stirpi – 2006, La guerra dei nani – 2007, La vendetta dei nani – 2008, Il destino dei nani – 2009)

Nel continente di Ulldart da secoli regna la pace. Tzulan, lo spietato dio della guerra, è stato sconfitto ed esiliato, e gli uomini hanno prosperato con la protezione e la benevolenza di Ulldrael, il giusto. Un’oscura profezia, tuttavia, minaccia la tranquillità e terrorizza gli uomini. Un monaco di uno sperduto monastero ha una visione premonitrice che lega la vita dell’erede al trono di Tarpol con il ritorno dell’Epoca Buia. Il principe Lodrik è l’unico in grado di sconfiggere Tzulan. Sfortunatamente, però, il giovane non sembra possedere il sangue di un condottiero. Cresciuto nel lusso e nell’agiatezza, Lodrik è arrogante, indolente, grasso e maldestro. Una continua pena per suo padre, il re, che decide quindi di mandarlo, sotto falso nome, a Grenburg e di nominarlo governatore di quella terra remota e ostile.

«Figlio mio, ho deciso di mandarvi a Granburg: sarete il nuovo governatore. Quando vi ordinerò di tornare, mi aspetto che sarete diventato un grande guerriero. In caso contrario, vi chiuderò nei sotterranei del palazzo reale. Ci siamo intesi?»

In questa provincia, il futuro re affronterà l’ostilità dei nobili e la diffidenza della popolazione; dovrà imparare a difendersi e soprattutto smettere di essere un ragazzino viziato per diventare un uomo.

Il romanzo non brilla per l’originalità della storia (in cui sono anche presenti alcune casualità fortuite un po’ troppo stiracchiate), ma si distingue per una buona costruzione dell’ambientazione. Il mondo di Ulldart è medievaleggiante, abitato da uomini e bestie fantastiche. L’unica magia esistente è quella di guarigione, ed è conosciuta solo dai cereliani, uomini resi deformi dalla magia stessa. Pur non dilungandosi in tediose descrizioni, Heitz riesce a trasmettere la tridimensionalità del mondo da lui creato, e il lettore vi si ritrova immerso.

Lo stile dell’autore è semplice e scorrevole, forse, in qualche passaggio, più grezzo e macchinoso rispetto ai libri successivi, ma comunque efficiente e godibile. Heitz non ha una prosa particolarmente ricercata, ma i suoi romanzi regalano senza dubbio ore piacevoli ai lettori.

I personaggi, pur se ben caratterizzati, appaiono troppo stereotipati: il principe viziato che matura e diventa uomo; il consigliere saggio che non lo abbandona mai; il maestro di spada/guardia del corpo brusco e schietto che predilige l’azione alla diplomazia; e i nobili viscidi che s’inchinano riverenti per poi tramare alle spalle. Tuttavia, nella parte conclusiva avviene un cambiamento che dona ad alcuni personaggi un’ambiguità inaspettata e interessante, che suscita forte curiosità verso il secondo capitolo della serie.

Il finale è apertissimo. Come detto in precedenza, La profezia del re è il primo di una serie di sei libri e, da quanto si può capire, sembra che la storia sia una sola. La casa editrice italiana, però, ha colpevolmente omesso ogni dettaglio a riguardo, tanto da non tradurre nemmeno il titolo della saga (in tedesco Ulldart. Die Dunkle Zeit). Una mancanza che potrebbe deludere non poco il lettore che potrebbe aspettarsi quindi un romanzo autoconclusivo. 

La profezia del re è un fantasy discreto, adatto per passare qualche ora di disimpegno. Da leggere sicuramente se avete già apprezzato lo stile di Heitz, da evitare se non amate le lunghe saghe.

L’AUTORE

Markus Heitz è nato il 10 ottobre 1971. All’università ha studiato Letteratura tedesca e Storia e dal 2000 lavora come giornalista freelance. Insieme a Wolfgang Hohelbein, Hennen Bernhard, Hadmar von Wieser, Thomas Finn e Karl-Heinz Witzko rappresenta il meglio della scuola tedesca di narrativa fantasy e di fantascienza. Una narrativa che ha saputo rinnovare molto bene alcuni schemi classici. Grazie allo straordinario successo ottenuto in patria e all’estero con la saga incentrata sulle vicende della Terra Nascosta e dei suoi abitanti è l’autore di fantasy più letto in Germania e uno dei primi in Europa.

La profezia del re

di Markus Heitz
Rilegato, 408 pagine
Editore: Nord, 2011
Collana: Narrativa Nord
Lingua: italiano
Prezzo: 19.90€

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook