Fright Night

Se dopo aver visto la saga di Twilight il vostro sogno segreto è diventato quello di ritrovarvi con un sexy vampiro come vicino di casa, Jerry sta arrivando in città per farvi cambiare idea.

Arriva nelle sale italiane il 29 Agosto il remake della pellicola omonima del 1985. Fright Night, realizzato dalla DreamWorks Studios, si presenta come il classico horror flick estivo, senza l’eccessiva pretesa di spaventare a morte gli spettatori, ma piuttosto di intrattenere il pubblico con una spiccata vena di humour nero, qualche brivido quà e là e una discreta dose di azione supportata anche dal 3D.

In italia il film sarà distribuito con il titolo Fright Night - Il vampiro della porta accanto

Il film vedrà come protagonista il giovane Charlie Brewster (intepretato da Anton Yelchin, già visto in film come Terminator Salvation e Star Trek), un normale studente delle superiori che vive la sua vita tranquilla insieme alla madre Judy e alla sua ragazza Amy (Imogen Poots), ma le cose cambiano quando nella sua città ha inizio una serie di misteriose sparizioni.

Insieme al suo amico “Evil” Ed (Christopher Mintz-Plasse), Charlie si rende conto che gli indizi portano al suo nuovo vicino di casa Jerry (interpretato da Colin Farrell), che a quanto pare non solo è un feroce vampiro, ma ha anche sviluppato un particolare interesse per la graziosa e “appetitosa” Amy. Charlie si rivolgerà a un fantomatico cacciatore di vampiri, ma la minaccia di Jerry sembra essere molto più pericolosa del previsto, e gli eventi costringeranno il giovane a calarsi nei panni dell’eroe per salvare i suoi cari.

A giudicare dal trailer, Fright Night sarà una boccata di aria fresca per tutti gli appassionati di cinema horror che rivogliono indietro i cari vecchi vampiri bastardi e assetati di sangue, in grado di risultare sexy anche senza l’abuso di brillantini, brillantina e smancerie varie, ma abbastanza spietati da cancellare le fantasie romantiche di chi ancora sogna di averli come compagni di banco a lezione di biologia.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook