L’estate dei fantasmi – Saundra Mitchell

Atmosfere da piccoli brividi che si mescolano allo stile Southern Gothic, per un libro da divorare in un sol boccone. Preparatevi a farvi catturare da una storia stregata e mozzafiato.

L’estate dei fantasmi, dell’autrice statunitense Sanudra Mitchell, è uno dei libri di punta dell’estate Giunti Y, che con questo romanzo ci introduce ai caldi e paludosi paesaggi della Louisiana. Siamo a Ondine, piccola città in cui non succede mai nulla di eccitante, ragione per cui Iris e Colette, giovani protagoniste della storia, passano l’estate a inventare fantasiosi giochi in cui si improvvisano streghe.

Il loro teatro è il vecchio cimitero della città, nel quale le due ragazze evocano incantesimi e profezie da brivido. Sarà proprio durante una di queste “sessioni di magia” che Iris farà un incontro singolare e spaventoso. Il visitatore misterioso sembra essere un vero e proprio fantasma, le cui intenzioni sono però oscure. <<Che cosa fai, Iris?>> è la domanda che lo spirito, dalle sembianze di un giovane ragazzo dai capelli castani, le sussurrerà all’orecchio ripetutamente scatenando terrore e ansia in Iris. Senza preamboli, Saundra Mitchell trascina il lettore in una misteriosa storia di fantasmi e segreti al cui centro si troverà, suo malgrado, la giovane Iris che pur terrorizzata deciderà di investigare sull’entità che la tormenta.

Ciò che l’autrice ci propone non è solo una storia soft horror per adolescenti, ma ritrae anche uno spaccato della quotidianità di Ondine, una cittandina striminzita da cui Iris e Colette hanno sempre desiderato fuggire.

Con l’aiuto di Ben, un ragazzo che farà battere i cuori di entrambe le ragazze, le due amiche cominceranno a indagare su un caso di sparizione che non fu mai risolto, avvenuto molti anni addietro. Il ragazzo scomparso è Helija Landry, che una mattina semplicemente non fu trovato nel suo letto. Tutta Ondine sembra conoscere un piccolo segreto sulla sparizione di Helija, ma nessuna storia ha mai portato qualche risultato: Helija non fu mai ritrovato: né vivo, né morto. Che sia proprio il suo spirito a scuotere la tranquilla vita di Iris? 

I tre ragazzi, costretti in uno spiacevole triangolo amoroso, scaveranno a fondo nel mistero di Helija, scoprendo segreti oscuri che coinvolgono anche persone a loro molto, molto vicine.

L’autrice ci accompagnerà in un viaggio da brivido attraverso sedute spiritiche, incantesimi e incontri al cimitero, senza sconti sulle apparizioni dello spirito, che diventeranno sempre più violente. Ogni tassello andrà a comporre un mosaico che sul finale svelerà tutta la verità sul caso del giovane Landry.

Lo stile accattivante di Saundra Mitchell cattura immediatamente l’attenzione del lettore, che viene catapultato al centro di una misteriosa storia del Sud. L’abilità descrittiva dell’autrice imprime nelle pagine il fascino che solo un buon Southern Gothic può celare: la piccola città nella quale tutti conoscono i segreti dell’altro; i rapporti inquinati dal pregiudizio, e naturalmente una storia del terrore che, pur essendo molto leggera, è in grado di far correre qualche brivido lungo la schiena. E’ fondamentale, però, chiarire che L’estate dei fantasmi è un libro dedicato a un pubblico giovane e che chi si nutre di horror già da tempo potrebbe trovare la storia eccessivamente infantile. 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook