Lanterna Verde

Il 31 Agosto arriverà nelle sale italiane la trasposizione cinemotrafica del famoso fumetto della DC Comics

Nei fumetti, i supereroi combattono “il male” e difendono la gente comune dai loschi piani dei cattivi. Al cinema, i supereroi combattono tra di loro in un accanito scontro d’incassi, combattuto “all’ultimo spettatore”.  È quello che sta succedendo da molti anni tra i film tratti dai fumetti della Marvel e quelli della DC Comics. 

Il 2011 non fa eccezione. Da una parte il progetto The Avengers (I vendicatori), con l’uscita nelle sale di Thor e Captain America (oltre al prequel di X-Men, First Class). Dall’altra – mentre sono in preparazione The Dark Knight Rises (terzo capitolo della saga di Nolan) e Man Of Steel (il ritorno di Superman che sarà diretto da Zack Snyder) entrambi previsti per il 2012, – l’esordio sul grande schermo di uno dei supereroi più amati dagli americani, Lanterna Verde.

Il film, uscito negli Stati Uniti il 17 giugno e previsto in Italia per il 31 agosto, è stato diretto da Martin Campbell (GoldenEye, Casino Royal, La maschera di Zorro) ed è basato sulla sceneggiatura scritta da Greg Berlanti, Michael Green, Marc Guggenheim e Michael Goldenberg.

L’ irresponsabile pilota collaudatore Hal Jordan incontra un alieno morente che gli dona un anello dai grandi poteri. Hal viene così scelto per diventare membro del Corpo delle Lanterne Verdi, ordine di guerrieri intergalattici con il compito di mantenere la pace nell’Universo. Nonostante la riluttanza iniziale, Hal sceglie di assumersi le proprie responsabilità e di diventare una Lanterna Verde, per affrontare un nuovo micidiale nemico, Parallax. 

Ryan Reynolds (X-Men le origini, Wolverine, Buried) veste i panni digitali di Hal Jordan/Lanterna Verde – la tuta dell’eroe è stata interamente creata al computer – Peter Sarsgaard (Innocenti Bugie, Fightplan) è Hector Hammond e Mark Strong (Sherlock Holmes, Kick-Ass, Robin Hood) è Sinestro. A questi si aggiungono le voci di Geoffrey Rush (Shine, Pirati dei Caraibi, Il discorso del re), Michael Clarke Duncan (Il miglio verde) e Clancy Brown (Highlander, Le ali della libertà) che doppieranno i personaggi digitali di Tomar-Re, Kilowog e Parallax.

Nonostante l’alto budget usato per la produzione (200 milioni di dollari) e l’imponente campagna virale del marketing (si parla di altri 100 milioni), nel mercato americano il film non ha incassato quanto sperato, tanto che sono in molti a sostenere che l’idea di un sequel (previsto in origine) verrà presto accantonata. Gli spettatori americani hanno ragione? Per saperlo dobbiamo aspettare il 31 agosto. Intanto godiamoci il trailer.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook