La porta di Atlantide – Giulio Leoni

Misteri e omicidi all’ombra del Continente Perduto, un’audace rilettura del processo a Galileo e una dark lady affascinante quanto pericolosa.

Cosa lega la scomparsa di un’ anziana medium a un’ oligarchia nazista nella quale si nascondeva la famigerata “belva” responsabile della pulizia etnica nei Balcani? E quale oscuro segreto aveva scoperto un bizzarro archeologo dilettante negli anni Trenta da suscitare l’interesse degli odierni servizi segreti cinesi?

Cosa volevano nascondere veramente gli inquisitori che processarono Galileo e in che modo le ricerche dello scienziato sul magnetismo avevano a che fare con il mito dell’isola perduta?

Giulio Leoni con La porta di Atlantide ci presenta il suo alter-ego, uno scrittore di gialli romano che rimane suo malgrado coinvolto in una catena di misteri e di delitti, legati a un’associazione impegnata nella ricerca di prove sull’esistenza del continente perduto.

Il protagonista comincia così un’indagine privata, affiancato dall’enigmatica figura di Vanja, una bellissima ragazza slava dal passato oscuro e lunghi capelli bianchi, preoccupata per la sorte dell’anziana signora a cui si prestava come dama di compagnia. Prestissimo, il protagonista si rende conto di essere al centro di un mistero antico e complicato, allo stesso tempo braccato dalla polizia e da oscuri faccendieri senza scrupoli. Gli indizi convergono verso le ricerche condotte negli anni Trenta da Adalberto Ubaldini, l’uomo che (forse) aveva scoperto le prove dell’esistenza di Atlantide, e scomparso in circostanze mai chiarite.

La narrazione procede con il piglio tipico dei gialli, ed è condotta con mano sicura dall’autore attraverso una fitta rete di colpi di scena. Giulio Leoni si dimostra un vero maestro dell’intrigo, imprimendo all’opera un ritmo serrato privo di tempi morti. Da un romanzo di questo genere ci si aspetta intrattenimento, certo, ma anche rigore nella ricerca storica, solidità degli indizi e coraggio nelle ipotesi che sconfinano nel fantastico. Non tradisce in questo senso La porta di Atlantide, appassionante thriller che riesce a incollare e sorprendere il lettore fino all’ultima pagina.

Un libro adatto per una lettura estiva, magari sotto l’ombrellone? Perché no. La lettura è piacevole e divertente, soprattutto per un appassionato di antichi miti.

La porta di Atlantide

Autore: Giulio Leoni
Editore: Mondadori
Pagine: 432
Prezzo: 19,90 €

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook