La foresta degli amori perduti – Carrie Ryan

Un romanzo young adult che coniuga orrore e bellezza in un binomio irresistibile e seducente. Una storia d’amore sullo sfondo di una realtà post-apocalittica devastata dagli zombies.

La foresta degli amori perduti della scrittrice americana Carrie Ryan è un post-apocalittico incredibilmente introspettivo, che dipinge una realtà in cui il disfacimento del tessuto sociale, causato da un virus che ha trasformato quasi tutta la popolazione mondiale in zombies, ha portato al regresso ad un tipo di comunità pseudo medievale. L’amore, il conflitto, il dolore, il terrore, la vita e la morte si intrecciano in questo potente ed originale romanzo sci-fi/horror.

Gli Sconsacrati, questo il nome degli zombies della Ryan, vagano per l’eternità senza perire mai definitivamente, ma divorati da una fame di carne e sangue impietosa, che non lascia loro scelta; essi, infatti, sono destinati al disfacimento del loro stesso corpo. Sono morti viventi che camminano, calpestano, gemono, uccidono e in loro non esiste consapevolezza nè delle loro azioni, nè di quello che sono diventati. Gli Sconsacrati vengono dipinti con amaro disincanto come meri involucri mortali, che lentamente si deteriorano: qualcosa di mostruoso, che ha perso “il ben dell’intelletto” e la percezione stessa della realtà che li circonda.

Edizione Italiana Fanucci - 2011

Un romanzo lirico dalle atmosfere cupe, struggenti e toccanti sottilmente illuminate da un raggio di speranza a tratti illogica ed effimera incarnata dalla protagonista Mary. Una giovane donna che, con la prematura morte della madre, abbandona bruscamente l’adolescenza per scoprire il mondo, i segreti rinchiusi dalle reti metalliche circondate da Sconsacrati e le verità mistificate dalla Congregazione delle Sorelle.

Ma è proprio questo il fulcro del romanzo: la ricerca dell’oceano, metafora della libertà e del cammino verso la scoperta, una disperata ricerca di altri esseri umani sopravvisuti all’invasione, per non rimanere aggrappati solamente alle esigue persone che popolano il microcosmo della radura immersa nella foresta degli amori perduti, che soffoca l’individualità e il libero arbitrio.

Un percorso di crescita e maturazione che porterà Mary ad una più profonda conoscenza di sè stessa e dei propri desideri. Lei vive in un mondo oscuro e complesso in cui bene e male, giusto e sbagliato non sono sempre nettamente distinguibili. Mary tenta di scegliere la strada giusta, ma sarà all’altezza della prova che il destino le pone innanzi?

The Forest of the Hands and Teeth non è solo un romanzo che racconta le vicende desolanti di 5 giovani che lottano duramente per la sopravvivenza, ma è anche una meravigliosa storia d’amore. Un’amore tangibile e concreto dove tenerezza e affetto, sincerità e devozione si intrecciano a incomprensioni e gelosia.

Carrie Ryan

Quello tra Mary e Travis è un sentimento reale ed appassionato che lotta per emergere e distruggere le difficoltà che lo sovrastano. Un’amore fatto di parole non dette, segreti inconfessabili, una passione sfrenata e frasi sussurrate al lume di una candela. Non sempre l’amore ha il lieto fine. Ma per quel breve lasso di tempo l’amore è il rifugio dalla morte che li circonda.

Carrie Ryan imprime nelle pagine, con parole e inchiostro, un mondo che nel suo disfacimento e drammaticità sa essere interessante e seducente perchè descrive pienamente i moti dell’anima, i sentimenti e le emozioni contrastanti dei protagonisti impegnati nell’arduo cammino verso la salvezza.

La Foresta degli Amori Perduti

Autrice: Carrie Ryan
Editore: Fanucci
Pagine: 320
Prezzo: 16,00 €

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Altri articoli:

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.
  • RSS
  • Facebook